EVOLUZIONE DELLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLA LEGGE 25 FEBBRAIO 1992, N. 210 (E SUCCESSIVE INTEGRAZIONI)

Evoluzione delle modalità di applicazione della Legge 25 febbraio 1992, n. 210 (e successive integrazioni), indennizzi ai soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati. Raccogliamo in questo punto l’evoluzione delle modalità di gestione delle fasi peculiari di applicazione della Legge 25 febbraio 1992, n. 210 (e successive integrazioni), in materia di indennizzi ai soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati. Circolare del Ministero della Sanità, 10 aprile 1992, n. 500.VII/AG3/6274 bis, Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati; Legge 25 febbraio 1992, n. 210.
Leggi tutto

DECRETO PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA N. 355 DEL 26/01/1999

Decreto Presidenza della Repubblica n. 355 del 26/01/1999. Regolamento recante modificazioni al DPR 1518/67 in materia di vaccinazioni obbligatorie. Il provvedimento mette fine ad anni di battaglie per l’ottenimento di circolari ministeriali che consentissero sia il regolare svolgimento dell’anno scolastico sia l’ammissione agli esami dei bambini/ragazzi non vaccinati. Citazione dal testo del provvedimento: “Nel caso di mancata presentazione della certificazione o della dichiarazione di cui al comma 1, il direttore della scuola o il capo dell’istituto comunica il fatto entro cinque giorni, per gli opportuni e tempestivi interventi, all’azienda unità sanitaria locale di appartenenza dell’alunno ed al Ministero della sanità.
Leggi tutto

LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833. ISTITUZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Legge 23 dicembre 1978, n. 833. Istituzione del servizio sanitario nazionale. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività mediante il servizio sanitario nazionale. La tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto della dignità e della libertà della persona umana. Il servizio sanitario nazionale è costituito dal complesso delle funzioni, delle strutture, dei servizi e delle attività destinati alla promozione, al mantenimento ed al recupero della salute fisica e psichica di tutta la popolazione senza distinzione di condizioni individuali o sociali e secondo modalità che assicurino l’eguaglianza dei cittadini nei confronti del
Leggi tutto

LEGGE 24 NOVEMBRE 1981, N. 689. MODIFICHE AL SISTEMA PENALE

Legge 24 novembre 1981, N. 689. Modifiche al sistema penale. Importante fondamento di molte istanze difensive e ricorsi avverso sanzioni amministrative per inosservanza dell’obbligo vaccinale. Vanno messe in evidenza in particolare le seguenti parti: CAPO I – Le sanzioni amministrative. Sezione I – Principi generali. 4. Cause di esclusione della responsabilità. – Non risponde delle violazioni amministrative chi ha commesso il fatto nell’adempimento di un dovere o nell’esercizio di una facoltà legittima ovvero in stato di necessità o di legittima difesa. 18. Ordinanza-ingiunzione. – Entro il termine di trenta giorni dalla data della contestazione o notificazione della violazione, gli interessati
Leggi tutto

MINISTERO DELLA SALUTE, DECRETO 15 LUGLIO 2005

DECRETO 15 luglio 2005. Modifica al calendario delle vaccinazioni antipoliomielitiche per adeguamento al nuovo Piano nazionale vaccini 2005-2007. Decreto che stabilisce lo spostamento della quarta dose antipolio al 5-6° anno: ricordiamo sempre che la quarta dose antipolio è facoltativa così come altra combinazione con vaccino DTP, perché sono obbligatori solo i vaccini del ciclo vaccinale nel primo anno di vita (3 dosi).   Allegato: Ministero della Salute, DECRETO 15 luglio 2005  
Leggi tutto

LEGGE 23 DICEMBRE 2001, N. 388

Legge 23 dicembre 2001, N. 388. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001) Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001). Tratta materia di richiamo vaccinazioni dopo il primo anno. Art. 93, comma 2: Con un regolamento da emanare entro il 30 giugno 2001 ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono individuate, in relazione alle mutate condizioni sanitarie del Paese, le condizioni nelle quali e’ obbligatoria la vaccinazione contro la tubercolosi nonché le modalità di esecuzione delle rivaccinazioni della vaccinazione
Leggi tutto

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 NOVEMBRE 2001, N. 465

Decreto del Presidente della Repubblica 7 novembre 2001, n. 465. Regolamento che stabilisce le condizioni nelle quali è obbligatoria la vaccinazione antitubercolare, a norma dell’articolo 93, comma 2, della legge 23 dicembre 2000, n. 388 (Gazzetta Ufficiale n. 7 del 9 gennaio 2002). L’obbligo viene stabilito per neonati e bambini di età inferiore a 5 anni, con test tubercolinico negativo, conviventi o aventi contatti stretti con persone affette da tubercolosi in fase contagiosa, qualora persista il rischio di contagio o per personale sanitario operante in ambiente a rischio di contagio in caso non siano possibili altre misure preventive. Si tratta
Leggi tutto

LEGGE 3 MAGGIO 1963, N. 292. VACCINAZIONE ANTITETANICA OBBLIGATORIA PER ALCUNE CATEGORIE DI LAVORATORI

Legge 5 marzo 1963, n. “292, “Vaccinazione antitetanica obbligatoria”  con le modifiche apportate dalla legge 419/1968, concernente la vaccinazione antitetanica obbligatoria”  e dalla legge 166/81 .   Legge 5 marzo 1963, n. 292. Vaccinazione antitetanica obbligatoria per alcune categorie di lavoratori. Legge che introduce l’obbligo per la vaccinazione antitetanica per alcune classi di lavoratori. Siamo nel 1963 e stranamente in questo momento la vaccinazione viene solo “offerta” ai bambini, per essere poi resa obbligatoria in seguito, con legge 27 aprile 1981, n. 166.   Legge 20 marzo 1968, n. 419, recante provvedimenti per la vaccinazione antitetanica obbligatoria Modifiche alla legge 5
Leggi tutto

CORTE COSTITUZIONALE. SENTENZA N. 461 DEL 14 DICEMBRE 2005

Sentenza N. 461 del 14 dicembre 2005. Negazione dei benefici della L. 210/92 al coniuge contagiato da Epatite C. Sentenza N. 461 del 14 dicembre 2005. Legittimità costituzionale art. 1 e dell’art. 2 comma 6 L. 210/92 laddove non prevedono che i benefici della medesima legge spettino anche al convivente more uxorio che risulti contagiato da uno dei soggetti di cui all’art. 1 L. 210/92 per contrasto con la Costituzione agli artt. 2 e 3. La CMO respingeva la domanda di indennizzo per decorrenza dei termini e per mancanza di nesso causale. La Corte Costituzionale dichiara inammissibile la questione di
Leggi tutto