V  I  D  E  O

IL RAGIONEVOLE DUBBIO

Quello che non puoi SAPERE
ma che non puoi IGNORARE!

Commenti recenti

CoRIV

Coordinamento per la Ricerca e l’Informazione sulle Vaccinazioni

Home | Forum | Altre discussioni | Discussioni Libere
28 replies [Ultimo messaggio]
padme
Offline
Joined: 25/02/2008
Printer-friendly versionSend by emailPDF versionscusate se non mi presento, sono nuova e sono un'iscritta al Comilva. Vado di fretta, e avrei bisogno di link per allegare le tabelle istat con le curve dei vaccini per alcune persone su un altro forum con le quali sto discutento acerbamente e che mi chiedono certezze scientifiche e dati istat sulle cose che scrivo. vi sarei grata grazie Francesca mi presenteròal più presto! Ho un bimbo di quasi 12 mesi e non intendo vaccinarlo...

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionbuongiorno a tutti, come promesso mi presento. Sono Francesca,abito in Sardegna e ho un bimbo di 11 mesi e mezzo. Non avevo mai frequentato questo forum ma sono iscritta al Comilva e mi sto attivamente informando sui vaccini perchè non ho nessuna intenzione di vaccinar mio figlio. Finora fortunatamente l'ASL sembra essersi dimenticata di noi... non siamo ancora stati chiamati. Vedremopiùavanti,ci muoveremo di conseguenza. Scusate se ho rotto le scatole con i dati dell'Istat,ma ho fatto l'errore di rimanere invischiata in una discussione delirante su un forum di mamme (mai più!!!!),e visto che l'argomento mi toccava sul vivo ho cercato di supportare Ivy (a proposito,vedo che scrivi anche qui,ci siamo incontrate su altri forum:ciao!). Alla fine ho avuto alle calcagna un paio di mastini che aparte sbraitare che tutto ciò che riportavo era falso,non hanno saputo addurre altre motivazioni.Come al solito... Ah volevo dire grazie aWalter Pansini che ho contattato stamattina al telefono e che è stato gentilissimo e disponibile a darmi le informazioni di cui avevo bisogno. Buon lavoro a tutti e tornerò a trovarvi. Purtoppo ho pochissimo tempo per intervenire, e non ho Internet a casa. Adesso ho appena saputo che mia sorella ieri ha vaccinato la sua bimba...neanche lei sono riuscita a convincere!!!!![:(]

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionCiao Francesca, io sono "lulu68" nel forum MOL, hai fatto bene a concludere con il tuo ultimo post! Non ti demoralizzare, non devi convincere nessuno, devi solo spingerli a informarsi...se li convinci fai lo stesso errore dei pediatri e dei convinti vaccinatori...ti crederanno responsabile di quello che gli fai fare e non è giusto. Chi porta i piccoli a vaccinare e chi si vaccina deve solo capire cosa fa e che rischi corre ma soprattutto che quello che decide di fare è solo e soltanto una sua responsabilità. Anche se esistono denuncie e danni pagati, ciò non leva il dolore e non fa passare il senso di colpa nell'aver preso la decisione sbagliata. Anche mia sorella non mi è stata a sentire e forse neppure si ricorda cosa le avevo detto...ma tanto ora la ragione non serve e la colpa è solo nel volersi levare la responsabilità affidandosi a un medico, senza capire che di responsabilità non ne ha, visto che fa vaccinare con tanta leggerezza! Piuttosto stai attenta alla reazione di tua nipote e se vedi qualcosa di strano allarmali fino a litigarci...in questi casi mai farsi i fatti propri...si agisce per amore non per protagonismo e chi non lo capisce non merita spiegazioni più di una volta, sarà il tempo a farglielo capire. luisa

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionbene Francesca, son contento che Walter ti abbia supportato per ciò di cui avevi bisogno. Sono rientrato in anticipo ed ora vedo di tirare un po' anche io assieme a Claudio le fila del discorso. Da quel che ho visto e letto ci troviamo di fronte ad un'altre Ulrike che con un po' di eccesso di protagonismo tenta di ergersi a detentrice del sapere (io non lo sono, ma cos'è un "Senior Business Analyst"? [:0]) oltrechè a paladina della giustizia [:0][:0][:0]. Peccato, perchè da un confronto sereno quale era sugli effetti negativi che spesso i vaccini hanno sulla salute dei bambini sta veicolando un'altra volta la discussione verso il caos...[}:)] Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionPremettendo che come amministratore del sito provvederò ad eliminare al più presto i link ai grafici di Vanoli ringrazio fin d'ora per la preziosa segnalazione. Vanoli, pur parlando una lingua comune è un solitario che spesso prende iniziative sconsiderate per le quali già talvolta Comilva ha preso le distanze, vi fossero altri riferimenti fuorvianti invito comunque a segnalarcelo: staff@comilva.org Assieme al Presidende del Comilva tengo a dire che ci spiace che il nostro lavoro sia stato associato per nostra negligenza o errata interpretazione a quello di altre persone per le quali non possiamo rispondere. Possiamo solo dire che i dati che noi mettiamo in evidenza nelle slide e commentiamo alle nostre conferenze sono attendibili in quanto provengono direttamente dall'Istituto Nazionale di Statistica. Per motivi di copyright non possiamo diffondere i dati ma vi invitiamo a verificare personalmente presso lo stesso istituto la loro veridicità. Alleghiamo comunque alcuni grafici fonte ISTAT che utilizziamo spesso alle nostre conferenze: Casi di poliomelite in Italia periodo 1934-1983 Fonte ISTAT http://www.comilva.org/documentazione/istat/Den_Polio_ITA_ISTAT.jpg Incidenza della poliomelite in Italia periodo periodo 1936-2004 Fonte ISTAT-Min.Sanità http://www.comilva.org/documentazione/istat/Den_Polio_ITA_ISTAT_Min.jpg La difterite in Italia prima e dopo l'introduzione del vaccino http://www.comilva.org/documentazione/istat/Dift_ITA_ISTAT.jpg L'andamento della mortalità per pertosse in Italia http://www.comilva.org/documentazione/istat/Pert_ITA_ISTAT.jpg L'EpatiteB nell'adulto e nel bambino, incidenza della malattia prima e dopo l'introduzione del vaccino infantile obbligatorio http://www.comilva.org/documentazione/istat/EpB_ITA_ISTAT.jpg e molti altri che dietro richiesta potremo fornire (vaiolo, tetano, tubercolosi,) Riguardo a dati e/o statistiche provenienti da altri paesi prendiamo atto di alcune contestazioni riguardo al loro validazione ma siamo convinti, per aver fatto dei controlli incrociati anche con i dati tedeschi (Rif. dott. Buchwald, per esempio) che gli andamenti sono sempre gli stessi. Siamo sempre disponibili a confrontarci con chiunque su questo piano perché il nostro atteggiamento non è mai stato né fazioso né integralista: noi ci permettiamo di mettere in dubbio delle affermazioni paradigmatiche che vogliono le vaccinazioni come elemento di soluzione dell'incidenza delle malattie infettive nella nostra recente storia cosiddetta moderna" (secolo 20° per intenderci). Questa affermazione si basa su un'analisi serena dei dati che sono disponibili e trova riscontro in altri ambiti internazionali. Ovviamente andiamo anche oltre e chiediamo che venga fatta luce sugli effetti collaterali delle vaccinazioni: solo quando questo ulteriore aspetto del problema verrà seriamente esaminato e i dati resi finalmente disponibili (in questo campo l'omertà delle istituzioni è assoluta) allora si potrà parlare di rapporto costo/beneficio. D'altra parte, senza scomodare istituti statistici blasonati a livello internazionale basta consultare i dati di copertura vaccinale pubblicati dall'OMS (che non è certamente una associazione antivaccinale) per capire che nei paesi dove oggi la polio è ancora endemica i livelli di copertura vaccinale sono tra i più alti al mondo. In tal modo viene smentita clamorosamente anche la teoria dell'immunità di gregge o "herd immunità" che dir si voglia. Federazione del Comilva (Staff) Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versiongrazie! Grazie a tutti voi. E' sempre bello leggervi e molto istruttivo, Non sono nuova al forum ma non mi ero mai registrata per problemi tecnici. Ho un bambino di 4 anni che purtroppo ho iniziato a vaccinare, del tutto ignara delle possibili conseguenze; pensate che ero convinta che l'unico effetto collaterale potsse essere lo shock anafilattico! [V] Il pediatra di base alle nostre insistenti domande (forse l'istinto cominciava a farsi strada)ha risposto che "In genere sono ben tollerate...eventuali eruzioni cutanee, febbre, agitazione, ma niente di chè" A dire il vero ci pareva strano e siamo quindi stati MOOLTO insistenti, del tipo: "ma è sicuro? Ma proprio nessuna altro tipo di effetto collaterale? Solo shock anafilattico?" E lui li si è attaccato, penso per farci desistere. Tutto questo l'ho elaborato solo successivamente, quando finalmente, la nostra ignoranza per fortuna è finita grazie ad una persona che ci ha semplicemente detto che esistevano associazioni di genitori obiettori, che alcuni medici associavano gravissime patologie alle vaccinazioni. Mi vergogno a dirlo ora, ma veramente, tutto questo era completamente fuori da ogni nostra immaginazione. Quindi abbiamo iniziato con varie ricerche, letture, "navigate" in internet e conferenze. Non abbiamo più fatto i richiami successivi; posso dire che sono contenta. Il mio bambino al momento gode di ottima salute, ma per gli effetti lungo termine boh!! Io mi sento un pò meno ignorante anche se la mia fiducia nella categoria medica è evapotara, direi sublimata! Ora non credo più a nessuno. Scusate se magari questa mia intrusione è nel posto sbagliato, ma non ci capisco un gran chè per ora! E' il primo forum a cui partecipo......Mi rattrista il fatto che dalla mia esperienza purtroppo non ho potuto fa trarre beneficio a NESSUNA dico NESSUNA delle mie conoscenze. Siccome io sarei stata grata in eterno a quel qualcuno che mi avesse messo "la pulce nell'orecchio" PRIMA di far vaccinare mio figlio, io ho cercato di farlo per altre persone ma assolutamente invano. Per rimanere nell'ambito di qualche discussione proficua, quando discuto con qualcuno dei miei familiari pro vaccini mi trovo spesso in difficoltà a controbattere sulla questione malattie/immigrazione clandestina e non, potete aiutarmi dandomi qualche link/documento o roba simile?? Grazie ancora e scusatemi se mi sono dilungata troppo.

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF version[:)] Il Senior Bussines Analyst si occupa di Bussines Plan ovvero pianificare la produzione di un'azienda : tot produzione tot costi tot profitti... naturalmente cercando di raggiungere il top della "perfomance". Che si producano farmaci o vaccini o bambole o orecchini non ha importanza. Chissà se il suddetto bussines analyst sia anche un medico... [:)] Per Alien : se non credi più in "nessuno" credi alla Vita!! Comunque ci sono anche molti medici in gamba e che lavorano con coscienza... anche se per la mentalità predominante sono spesso oggetto di pressioni. Come tutti. Un abbraccio a tutti voi. Ale69 ALESSANDRA

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionCaspita...paladina della scienza e della verità, la signora sa dove è la verità...e noi comuni mortali che ci battiamo per cercarla la verità... Cmq tutta questa storia un pò patetica mi ha fatto pensare a "1984" dove quelli che osavano anche solo pensare venivano denunciati a chi di dovere. Già non c'è neanche bisogno di uno stato di polizia, basta il lavaggio del cervello ripetuto giorno dopo giorno e diventiamo robottini per libera scelta...la nostra grande democrazia! Ma vi immaginate trovarsi uno così insegnante dei propri figli? Scusate, ma ho promesso a me stessa di non cedere alla tentazione diabolica di entrare in quella discussione e ho scritto qui! Chissà se qualcun altro oggi è stato denunciato a chi di dovere... belinda

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionsì Belinda, però putroppo è questa la mentalità imperante! (a proposito,ciao!). Grazie a tutti per gli interventi puntuali nel forum incriminato. Ciò che più mi premeva era non lasciare che come al solito chi urla di più avesse ragione, senza ribattere adeguatamente. Senza dare una possibilità alle altre persone che leggevano la discussione di farsi nascere magari un piccolo dubbio, un tarlo nella testa, che magari cominciasse a lavorare zitto zitto... Magari non sarà questa volta, ma dai e ridai un giorno il cervello comincerà a funzionare attivamente e autonomamente e non solo meccanicamente...

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF version... enonostante tutto in quel delirio di discussione si va ancora dicendo che i dati comilva sono falsi...

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionAdmin ha scritto: Premettendo che come amministratore del sito provvederò ad eliminare al più presto i link ai grafici di Vanoli ringrazio fin d'ora per la preziosa segnalazione. [B)][B)][B)] non li trovo... ma dove sono questi link? [:0] Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionQualunque cosa si possa dire ti diranno che sono falsi, la loro fede nella scienza è talmente cieca che non possono neanche prendere in considerazione un parere diverso... ci sono stati interventi precisi e corretti, chi legge con un pò di lume non può non capire chi è che sta delirando... peccato che certa gente non si accorga che la loro fede nella scienza non è scientifica! Questa signora(con le sue ancelle) potrebbe essere il personaggio di un romanzo tragicomico se non fosse tragicamente vera. Non si può non notare che la discussione viene sempre portata su un piano dove queste persone si sentono più forti e al sicuro evitando domande e argomenti scomodi che possono far scricchiolare le sante certezze. belinda

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionnon li trovo... ma dove sono questi link? Anch'io li ho cercati e non li ho trovati. Ma dove sono???

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionForse mi sbaglio - ma l'unico riferimento è un lontano post di un'uttente (dal 2006) - con i link grafici

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionPer opportuna conoscenza. Comilva ha scritto Utente MOL ha scritto Utente MOL ha scritto Il riferimento ai dati istat su Comilva era ad un link esterno su MedNat, sito su cui Comilva ha avuto solamente la buonafede di credere sulla veridicità della fonte istat. Ed ha fatto pubblica ammenda dell'errore. Ma quei dati non sono sul sito Comilva, come del resto ha scritto chiaramente santabarbara (cliccando sul link...ecc. ecc..) Cioè, Comilva ha ammesso di essersi fidato di MedNat, nonostante l'esilarante fama che ha quel sito e il suo cialtronissimo fondatore? E nonostante in un altro contesto ne abbia preso le distanze chiaramente? Lisa Pur condividendo alcune finalità del nostro lavoro a favore della libertà vaccinale vogliamo ribadire che non abbiamo e mai abbiamo avuto alcun rapporto di collaborazione con il sig. Vanoli di MedNat, persona dalla quale altre volte il Comilva ha preso le distanze su specifiche iniziative. E' per le medesime finalità con tutta probabilità che un nostro utente del forum in un suo intervento su una richiesta di informazioni ha pensato in perfetta buonafede di linkare il sito mednat.. http://www.comilva.org/forum/topic.asp?whichpage=1&TOPIC_ID=50#243 Come già detto ce ne assumiamo la responsabilità per non aver sufficientemente vigilato sugli interventi (il tempo è tiranno per tutti) e come promesso (e come nostro dovere dopo la vostra segnalazione) abbiamo oggi corretto l'informazione mettendo a calce dell'intervento l'opportuna rettifica evidenziandola in rosso. Ribadiamo che se vi fossero altri riferimenti fuorvianti invitiamo comunque a segnalarcelo: staff@comilva.org. Grazie. Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionpadme ha scritto: buongiorno a tutti, come promesso mi presento. Sono Francesca,abito in Sardegna e ho un bimbo di 11 mesi e mezzo. Non avevo mai frequentato questo forum ma sono iscritta al Comilva e mi sto attivamente informando sui vaccini perchè non ho nessuna intenzione di vaccinar mio figlio. Finora fortunatamente l'ASL sembra essersi dimenticata di noi... non siamo ancora stati chiamati. Vedremopiùavanti,ci muoveremo di conseguenza. Scusate se ho rotto le scatole con i dati dell'Istat,ma ho fatto l'errore di rimanere invischiata in una discussione delirante su un forum di mamme (mai più!!!!),e visto che l'argomento mi toccava sul vivo ho cercato di supportare Ivy (a proposito,vedo che scrivi anche qui,ci siamo incontrate su altri forum:ciao!). Alla fine ho avuto alle calcagna un paio di mastini che aparte sbraitare che tutto ciò che riportavo era falso,non hanno saputo addurre altre motivazioni.Come al solito... Ah volevo dire grazie aWalter Pansini che ho contattato stamattina al telefono e che è stato gentilissimo e disponibile a darmi le informazioni di cui avevo bisogno. Buon lavoro a tutti e tornerò a trovarvi. Purtoppo ho pochissimo tempo per intervenire, e non ho Internet a casa. Adesso ho appena saputo che mia sorella ieri ha vaccinato la sua bimba...neanche lei sono riuscita a convincere!!!!![:(] mi viene da ridere perchè anche a me è successa oggi la stessa identica cosa su un'altro forum che frequento...come inizi a parlare di vaccini e capiscono che sei contro..zac,ecco i mastini (le moderatrici) che ti fanno fare la classica figura di cacca per renderti assolutamente non credibile..ma perchè..perchè questo argomento è cosi...tabu'[:(!][:(!]sto cominciando a pensare di starmene zitta zitta..è un muro di gomma..[:(!][:(!]

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionCiao, sarebbe bello sapere quali sono questi forum...potete indicarceli?[^][^] paola

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versioncioè, oltre quelli che avete già nominato......[^] paola

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionAdmin ha scritto: Per opportuna conoscenza. Comilva ha scritto Utente MOL ha scritto Utente MOL ha scritto Il riferimento ai dati istat su Comilva era ad un link esterno su MedNat, sito su cui Comilva ha avuto solamente la buonafede di credere sulla veridicità della fonte istat. Ed ha fatto pubblica ammenda dell'errore. Ma quei dati non sono sul sito Comilva, come del resto ha scritto chiaramente santabarbara (cliccando sul link...ecc. ecc..) Cioè, Comilva ha ammesso di essersi fidato di MedNat, nonostante l'esilarante fama che ha quel sito e il suo cialtronissimo fondatore? E nonostante in un altro contesto ne abbia preso le distanze chiaramente? Lisa Pur condividendo alcune finalità del nostro lavoro a favore della libertà vaccinale vogliamo ribadire che non abbiamo e mai abbiamo avuto alcun rapporto di collaborazione con il sig. Vanoli di MedNat, persona dalla quale altre volte il Comilva ha preso le distanze su specifiche iniziative. E' per le medesime finalità con tutta probabilità che un nostro utente del forum in un suo intervento su una richiesta di informazioni ha pensato in perfetta buonafede di linkare il sito mednat.. http://www.comilva.org/forum/topic.asp?whichpage=1&TOPIC_ID=50#243 Come già detto ce ne assumiamo la responsabilità per non aver sufficientemente vigilato sugli interventi (il tempo è tiranno per tutti) e come promesso (e come nostro dovere dopo la vostra segnalazione) abbiamo oggi corretto l'informazione mettendo a calce dell'intervento l'opportuna rettifica evidenziandola in rosso. Ribadiamo che se vi fossero altri riferimenti fuorvianti invitiamo comunque a segnalarcelo: staff@comilva.org. Grazie. Admin G. Paolo Vanoli

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionAdmin ha scritto: Per opportuna conoscenza. Comilva ha scritto Utente MOL ha scritto Utente MOL ha scritto Il riferimento ai dati istat su Comilva era ad un link esterno su MedNat, sito su cui Comilva ha avuto solamente la buonafede di credere sulla veridicità della fonte istat. Ed ha fatto pubblica ammenda dell'errore. Ma quei dati non sono sul sito Comilva, come del resto ha scritto chiaramente santabarbara (cliccando sul link...ecc. ecc..) Cioè, Comilva ha ammesso di essersi fidato di MedNat, nonostante l'esilarante fama che ha quel sito e il suo cialtronissimo fondatore? E nonostante in un altro contesto ne abbia preso le distanze chiaramente? Lisa Pur condividendo alcune finalità del nostro lavoro a favore della libertà vaccinale vogliamo ribadire che non abbiamo e mai abbiamo avuto alcun rapporto di collaborazione con il sig. Vanoli di MedNat, persona dalla quale altre volte il Comilva ha preso le distanze su specifiche iniziative. E' per le medesime finalità con tutta probabilità che un nostro utente del forum in un suo intervento su una richiesta di informazioni ha pensato in perfetta buonafede di linkare il sito mednat.. http://www.comilva.org/forum/topic.asp?whichpage=1&TOPIC_ID=50#243 Come già detto ce ne assumiamo la responsabilità per non aver sufficientemente vigilato sugli interventi (il tempo è tiranno per tutti) e come promesso (e come nostro dovere dopo la vostra segnalazione) abbiamo oggi corretto l'informazione mettendo a calce dell'intervento l'opportuna rettifica evidenziandola in rosso. Ribadiamo che se vi fossero altri riferimenti fuorvianti invitiamo comunque a segnalarcelo: staff@comilva.org. Risposta: Dato che sono qui chiamato in causa e nessuno di coloro che hanno fatto il mio nome ha avuto il coraggio di scrivermi direttamente per chiedere lumi sull'argomento trattato: affidabilita' del sito mednat.org, vorrei precisare quanto segue a MOL, "Lisa" ed allo staf di comilva.org /admin 1 - Che sia chiaccherato su usenet e' evidente, sono un personaggio (giornalista da 40 anni) MOLTO scomodo, quindi gli aderenti alla "medicina allopatica" (specie medici ed affini) che visitano il ns Portale si trovano di fronte ad argomenti che loro NON conoscono e quindi, non avendo la capacita' cognitiva di rispondere sui temi trattati...,cercano di denigrare e diffamare il sottoscritto. Altri medici, per ora pochi, mi scrivono complimentandosi con me per cio' che scrivo e per gli argomenti che tratto e mi chiedono di pubblicare anche dei loro scritti, cosa che facciamo regolarmente(l'editore USA me ne da il consenso) con nome e cognome degli autori (medici) che inviano anche il loro curriculum che viene pubblicato con link al loro nome. 2 - quando una persona vuole capire, studiare questi temi (Medicina Naturale + Cure naturali + Danni dei Vaccini ed altro), temi che sono ancora ostici alla stra grande maggioranza dei medici (ed affini) e del pubblico) si interessa, legge, studia e/o scrive direttamente, come fanno sempre piu' persone (abbiamo circa 9.000 visite al di' nel ns Portale) ed il sottoscritto risponde sempre informando e rispondendo alle domande effettuate. Quindi denigrare o riportare cio' che altri scrivono, pur di confermare la diffamazione, oltre a tutto FALSA, perche' parlano, parlano ma NON hanno NESSUNA prova (perche' non esitono) su cio' che dicono nelle loro farneticazioni diffamatorie, NON e' ne' giusto, ne' eticamente corretto, altrimenti ci simette al piano dei diffamatori.... ....per cui cara "Lisa" faresti bene prima di scrivere frasi senza senso, ma sicuramente diffamatorie, ad informarti PRIMA di scrivere chiedendo direttamente al sottoscritto cio' che desideresti sapere di PRIMA mano.... il "cialtrone" dice il dizionario e' colui che: e' una persona sciatta, trasandata, che svolge male il proprio lavoro, individuo spregievole, di cui non ci si puo' fidare. Hai delle prove in tal senso, se si, elencale anche qui... altrimenti smentisci cio' che hai scritto falsamente. caro MOL, scrivi questa frase: "link esterno su MedNat, sito su cui Comilva ha avuto solamente la buonafede di credere sulla veridicità della fonte istat" Visto che affermi che siete in buona fede, ma su che cosa ci sarebbe la mia "malafede"....sulle statistiche istat ? Evidentemente NON sai che il sottoscritto e' riuscito a reperire dagli annuari dell'ISTAT (oggi non piu' facilmente reperibili) i dati con le statistiche che poi sono riportate nel ns Portale ed i grafici che ho preparato sono rilevati da quelle statistiche da me fotocopiate ditrettamente presso gli uffici dell'istat ! Comunque se vi fossero degli "errori", non sono intenzionali, quindi dovreste segnalarceli perche' potremmo eventualmente correggerli. Per Admin, scrivi: ..."vogliamo ribadire che non abbiamo e mai abbiamo avuto alcun rapporto di collaborazione con il sig. Vanoli di MedNat" 1 - ti ricordo che il sottoscritto e' stato uno dei propugnatori e collaboratori per anni del comilva, specie nei primi anni. NON solo, ma qui a milano, ho successivamente collaborato molto con il dott. Miedico e la Segretaria del Comilva di Milano (Marinella Leo che purtroppo e' deceduta da qualche anno) - da quei giorni non ho piu' avuto rapporti con il Comilva, pur inserendo articoli, nel ns Portale, ripresi integralmente dal vs sito (citandone la fonte come si deve fare) ed al limite facendo i miei commenti a parte indicando NdR = Nota del redattore. Quindi cerca di informati presso il vs Presidente W. Pansini il quale ti chiarira' le cose, quindi prima di parlare in quel modo INFORMATI bene, grazie. 2- scrivi ancora: .....persona dalla quale altre volte il Comilva ha preso le distanze su specifiche iniziative. Ti dispiacerebbe indicarmene "una sola" di queste "iniziative (mie ed a voi richieste per collaborazione) dalle quali avreste preso le distanze, dato che non le conosco (non ci sono mai state, in quanto io agisco senza chiedere il vs consenso), mi piacerebbe essere informato... inoltre continui.... E' per le medesime finalità con tutta probabilità che un nostro utente del forum in un suo intervento su una richiesta di informazioni ha pensato in perfetta buonafede di linkare il sito mednat.. Guarda che il link al ns Portale sul vs Sito e' stato da me richiesto a Walter Pansini (che conosco da decenni e con il quale ho collaborato non poco i primi anni della nascita del Comilva) come reciproco link ai rispettivi siti, in quanto il comilva e' linkato 2 volte in apposite pagine. Questo e' quanto per precisazione su quanto trovato nel Vs forum saluti a tutti e che la "Forza sia anche con Voi" G. Paolo Vanoli

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionG. Paolo Vanoli ha scritto: Per Admin, scrivi: ..."vogliamo ribadire che non abbiamo e mai abbiamo avuto alcun rapporto di collaborazione con il sig. Vanoli di MedNat" 1 - ti ricordo che il sottoscritto e' stato uno dei propugnatori e collaboratori per anni del comilva, specie nei primi anni. NON solo, ma qui a milano, ho successivamente collaborato molto con il dott. Miedico e la Segretaria del Comilva di Milano (Marinella Leo che purtroppo e' deceduta da qualche anno) - da quei giorni non ho piu' avuto rapporti con il Comilva, pur inserendo articoli, nel ns Portale, ripresi integralmente dal vs sito (citandone la fonte come si deve fare) ed al limite facendo i miei commenti a parte indicando NdR = Nota del redattore. Quindi cerca di informati presso il vs Presidente W. Pansini il quale ti chiarira' le cose, quindi prima di parlare in quel modo INFORMATI bene, grazie. Premetto che Walter Pansini non è più presidente del Comilva da qualche anno ormai ed alla risposta dello Staff che riporti ha partecipato nella stesura (e quindi in totale accordo con i contenuti) anche l'attuale Presidente che le cose che ci racconti, senza entrare in polemica, le conosce forse anche meglio di te. Che Tu collabori con il dott. Miedico e che il dott.Miedico collabori con noi non vale la proprietà transitiva che noi due si collabori e Comilva Milano che citi nella persona di Marinella dovresti ricordare che non ha mai fatto parte della Federazione seguendo un percorso del tutto autonomo. La tua collaborazione con Comilva Milano quindi ci è assolutamente sconosciuta. Premesso questo vengo a precisare G. Paolo Vanoli ha scritto: 2- scrivi ancora: .....persona dalla quale altre volte il Comilva ha preso le distanze su specifiche iniziative. Ti dispiacerebbe indicarmene "una sola" di queste "iniziative (mie ed a voi richieste per collaborazione) dalle quali avreste preso le distanze, dato che non le conosco (non ci sono mai state, in quanto io agisco senza chiedere il vs consenso), mi piacerebbe essere informato... tutti i riferimenti e le prese di distanza si riferiscono all'atteggiamento a volte provocatoriamente estremo che hai, anche nella usenet, e di cui tu stesso affermi essere messo spesso alla berlina. Non condividiamo questo tipo di approccio ed atteggiamento che porta inevitabilmente a sminuire e spesso svilire il grande sforzo che ognuno di noi tenta di fare nel quotidiano: informazione puntuale e credibile. Puoi leggere in usenet qualche mio intervento di qualche anno fa per chiarirmi con un utente che passato di qua è poi venuto a gettare discredito in usenet su comilva. Poi ho smesso di scrivere per dedicare il mio tempo a qualcosa di più utile. G. Paolo Vanoli ha scritto: inoltre continui.... E' per le medesime finalità con tutta probabilità che un nostro utente del forum in un suo intervento su una richiesta di informazioni ha pensato in perfetta buonafede di linkare il sito mednat.. Guarda che il link al ns Portale sul vs Sito e' stato da me richiesto a Walter Pansini (che conosco da decenni e con il quale ho collaborato non poco i primi anni della nascita del Comilva) come reciproco link ai rispettivi siti, in quanto il comilva e' linkato 2 volte in apposite pagine. Non hai capito: il link al tuo sito ci può stare, a prescindere da Walter, quello che non può starci sono riferimenti (link) sul nostro sito a statistiche istat non verificate riportatte sul tuo sito di cui ti fornirò il link preciso rispondendo alla tua mail. Questo tipo di informazioni, magari vere ma non dimostrabili (la fonte istat) porgono il fianco a critiche che non possiamo permetterci: converrai con noi, spero. G. Paolo Vanoli ha scritto: Questo e' quanto per precisazione su quanto trovato nel Vs forum saluti a tutti e che la "Forza sia anche con Voi" G. Paolo Vanoli Ti ringrazio per l'intervento e spero d'aver chiarito le tue perplessità. La porta qui, nel limite della netiquette, è sempre aperta. Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionPremetto che Walter Pansini non è più presidente del Comilva da qualche anno ormai ed alla risposta dello Staff che riporti ha partecipato nella stesura (e quindi in totale accordo con i contenuti) anche l'attuale Presidente che le cose che ci racconti, senza entrare in polemica, le conosce forse anche meglio di te. Che Tu collabori con il dott. Miedico e che il dott.Miedico collabori con noi non vale la proprietà transitiva che noi due si collabori e Comilva Milano che citi nella persona di Marinella dovresti ricordare che non ha mai fatto parte della Federazione seguendo un percorso del tutto autonomo. La tua collaborazione con Comilva Milano quindi ci è assolutamente sconosciuta. Vanoli: Ho collaborato per anni (Lega liberta' vaccinazioni) ero uno dei soci fondatori assdiema tremante e Miedico e finanziavo come editore anche con carta stampata, pagamento sale, organizzazione dei dibattiti ecc, in giro per tutta italia, la Lega. Poi visto che stavano nascendo i gruppi di cittadini che poi si sono trasformati in Comilva sparsi qua e la', abbiamo la sciato piano piano morire la Lega e mi sono dedicato ad aiutare alcuni gruppi nascenti del comilv. poi dopo la morte della Marinella, non ho piu' avuto il tempo da dedicare all'esterno ed ho dedicato il mio tempo a costruire il portale medicinenaturali.net che poi e' diventato mednat.org ed ora non e' piu' di mia proprieta'. Questo e' cio' che e' avvenuto - ora il Comilva e' da diversi anni atuosufficiante e cio' era esattamente lo scopo della mia spinta iniziale. tutti i riferimenti e le prese di distanza si riferiscono all'atteggiamento a volte provocatoriamente estremo che hai, anche nella usenet, e di cui tu stesso affermi essere messo spesso alla berlina. Non condividiamo questo tipo di approccio ed atteggiamento che porta inevitabilmente a sminuire e spesso svilire il grande sforzo che ognuno di noi tenta di fare nel quotidiano: informazione puntuale e credibile. Puoi leggere in usenet qualche mio intervento di qualche anno fa per chiarirmi con un utente che passato di qua è poi venuto a gettare discredito in usenet su comilva. Poi ho smesso di scrivere per dedicare il mio tempo a qualcosa di più utile. Vanoli: L'atteggiamento che ho avuto da quando sono nato e' di NON avere compromessi con le bugie, le falsita' soprattutto in materia di salute e quindi di vaccini, per cui mi sono trovato di fronte in diverse situazioni alla possibilita' di essere falsamente accusato e quindi diffamato da personaggi "contrari" ma cio' fa parte della lotta che si deve avere contro la Disinformazione attuale. Quindi non ho nulla da rimproverarmi. Non hai capito: il link al tuo sito ci può stare, a prescindere da Walter, quello che non può starci sono riferimenti (link) sul nostro sito a statistiche istat non verificate riportatte sul tuo sito di cui ti fornirò il link preciso rispondendo alla tua mail. Questo tipo di informazioni, magari vere ma non dimostrabili (la fonte istat) porgono il fianco a critiche che non possiamo permetterci: converrai con noi, spero. Vanoli: attendo il link preciso, per verificarlo. le mie non sono perplessita', sono solo chiarimenti dovuti per buona pace di tutti i lettori. Nel ns Portale ho appena finito di aggiornare un mio scritto sul Contentuo dei vaccini visionatelo e' interessante: http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm saluti G. Paolo Vanoli

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionDomanda per ADMIN in riferimento a quento ci siamo detti in questo post: .....Non hai capito: il link al tuo sito ci può stare, a prescindere da Walter, quello che non può starci sono riferimenti (link) sul nostro sito a statistiche istat non verificate riportatte sul tuo sito di cui ti fornirò il link preciso rispondendo alla tua mail. Questo tipo di informazioni, magari vere ma non dimostrabili (la fonte istat) porgono il fianco a critiche che non possiamo permetterci: converrai con noi, spero. Vanoli: attendo il link preciso, per verificarlo. le mie non sono perplessita', sono solo chiarimenti dovuti per buona pace di tutti i lettori. Nel ns Portale ho appena finito di aggiornare un mio scritto sul Contentuo dei vaccini visionatelo e' interessante: http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm saluti >>>> Sto sempre aspettando il LINK della pagina con dati ISTAT che sarebbe, fuorviante, errato e/o falso - fino ad ora non me lo avete ancora comunicato. Attendo con urgenza, se la pagina linkata e' errata occorre controllarla (ma sicuramente non lo e') - quindi gradirei avere risposta, mi pare che dopo avermi accusato di aver falsificato i dati ISTAT, sarebbe opportuno verificare ed eventualmente corregere quelle gravi affermazioni, non vi pare ? Grazie per la risposta che spero sia esaustiva. G. Paolo Vanoli G. Paolo Vanoli

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionG. Paolo Vanoli ha scritto: Domanda per ADMIN Sto sempre aspettando il LINK della pagina con dati ISTAT che sarebbe, fuorviante, errato e/o falso - fino ad ora non me lo avete ancora comunicato. Attendo con urgenza, se la pagina linkata e' errata occorre controllarla (ma sicuramente non lo e') - quindi gradirei avere risposta, mi pare che dopo avermi accusato di aver falsificato i dati ISTAT, sarebbe opportuno verificare ed eventualmente corregere quelle gravi affermazioni, non vi pare ? Grazie per la risposta che spero sia esaustiva. G. Paolo Vanoli Caro Vanoli, ti riporto la traccia che fa riferimento ai dati falsati: ____________________________________________________________________ Buongiorno, Mi chiamo XXXXXX e sono Senior Business Analyst per XXXXXX S.p.A. Scrivo per informarvi, come da mia precedente telefonata, che esistono alcuni siti internet, principalmente i siti dell’associazione COMILVA e di MEDNAT, (http://www.mednat.org/vaccini/Istatvaccino.htm http://www.mednat.org/vaccini/vaccinaz_dimassa.htm e http://www.mednat.org/vaccini/grafici_vaccini.htm, www.comilva.org ), che citano l’Istat come fonte per i dati di alcuni grafici da loro presentati nei rispettivi siti ma, come e’ facilmente verificabile, quei grafici non sono costruiti con i vostri dati. E’ evidente l’intento di sfruttare una fonte autorevole come la vostra per diffondere in realtà informazioni “paramediche” che non hanno invero nulla di scientifico o di statisticamente rappresentativo. Una pagina in particolare http://www.mednat.org/vaccini/pag18.htm (ma vale la pena di vederle tutte) e’ estremamente disinformativa e fuorviante: Viene intitolata “dati Istat sui vaccini” e presenta apparentemente una immagine tratta da “dati istat-statistiche sanitarie” dove ad una serie storica sui casi denunciati di alcune malattie si affiancano frasi ambigua e gravemente allarmanti attribuite falsamente all’Istat. ________________________________________________________ Ora: in questa missiva Comilva viene citato in quanto riporta un link a mednat, noi abbiamo solamente specificato in calce a questo link che i dati riportati dal sito mednat potrebbero essere fonte non istat come dichiarato nella missiva stessa. Se hai ulteriori rimostranze sei pregato farle sul sito mammeonline da cui proviene questa missiva. Noi, se vuoi, possiamo sentirci anche privatamente, ma in questo post domande dirette a me come amministratore del sito d'ora in avanti saranno considerate flame e come tali cancellate. Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionInfatti la discussione c'è un grande fermento e, adesso ci sono dei chiari attachi e accuse anche a Comilva (oltre che a noi genitori di bimbi NON vaccinati)nella intera discussione. Segue l'email che un'uttente ha inviato all'Istat: Buongiorno, Mi chiamo XXXXXX e sono Senior Business Analyst per XXXXXX S.p.A. Scrivo per informarvi, come da mia precedente telefonata, che esistono alcuni siti internet, principalmente i siti dell’associazione COMILVA e di MEDNAT, (http://www.mednat.org/vaccini/Istatvaccino.htm http://www.mednat.org/vaccini/vaccinaz_dimassa.htm e http://www.mednat.org/vaccini/grafici_vaccini.htm, www.comilva.org ), che citano l’Istat come fonte per i dati di alcuni grafici da loro presentati nei rispettivi siti ma, come e’ facilmente verificabile, quei grafici non sono costruiti con i vostri dati. E’ evidente l’intento di sfruttare una fonte autorevole come la vostra per diffondere in realtà informazioni “paramediche” che non hanno invero nulla di scientifico o di statisticamente rappresentativo. Una pagina in particolare http://www.mednat.org/vaccini/pag18.htm (ma vale la pena di vederle tutte) e’ estremamente disinformativa e fuorviante: Viene intitolata “dati Istat sui vaccini” e presenta apparentemente una immagine tratta da “dati istat-statistiche sanitarie” dove ad una serie storica sui casi denunciati di alcune malattie si affiancano frasi ambigua e gravemente allarmanti attribuite falsamente all’Istat. Le pagine di questi siti, tra l’altro, sono spesso traduzioni di siti americani, con dati americani e/o inglesi, con serie storiche che non appartengono all’Italia, mentre il vostro istituto e’ citato numerose volte come fonte dei dati sebbene, ovviamente , non c’e’ alcun riscontro che i dati presentati siano i vostri. Per concludere, in numerose pagine del sito Comilva si parla di “faziosità “ dell’Istat riguardo alle statistiche di natura medico-sanitaria. Ho vissuto molti anni all’estero (USA) e ho lavorato con statistiche dello U.S. Census Bureau. I dati presenti nei siti in questione sono dati che circolano da anni nei paesi angolo-sassoni come tesi anti-vaccinazione infantile, ma di certo e’ chiaro che, come non sono avvallate dallo U.S. Census Bureau, non sono nemmeno serie statistiche attribuibili al vostro Istituto. Ho ritenuto doveroso informarvi affinché possiate fare gli opportuni accertamenti al riguardo. Vi ringrazio per l’attenzione, Cordiali saluti,

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionMolto premuroso il signor Bussines Analyst... stanno "parlando male" della fonte del suo reddito... [:)] Comunque l'Istat pubblica dati non opinioni ... ALESSANDRA

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionCia Francesca, bensentita [:)]. So che sa molto da giustificazione ma in questi giorni dalle 7 alle 21 sono "sequestrato" in day hospital e non riesco a seguire nulla. Pansini (che hai citato su MOL e che ci legge) e Claudio (che ho informato come persona interessata sul fatto) al più prosto dovrebbero intervenire in tal senso. Come già detto da altri su MOL non so dirti e non sono riuscito ad identificare da che libro siano state scannerizzate le statistiche di mednat e non credo che si riesca a difendere in tal senso alcune conclusioni di Vanoli per mancanza di riferimenti ed a cui non si riesce in ogni caso a risalire[B)]. Ciao.[;)] Admin

Re: dati istat

Printer-friendly versionSend by emailPDF versionMi hanno chiesto il site: Si deve registrare prima di accedere - www.mammeonline.net http://www.mammeonline.net/index.php?name=PNphpBB2&file=viewtopic&t=354127&postdays=0&postorder=asc&... Si entra nel forum: Il neonato: cure e allattamento dalla nascita allo svezzamento La discussione ho iniziato io (senza volerlo)qdo ho postato l'email di una amica con la triste storia della nipote di Lala68 che si trova qui in un'altro post: Per leggere e riflettere!

Accesso utente

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Non sei loggato

Condividi:

Share this

INDAGINE CONOSCITIVA NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI PER LA LIBERTÀ VACCINALE

Il sistema di farmacovigilanza italiano ignora deliberatamente le reazioni avverse delle vaccinazioni: aiutaci a fare chiarezza su questo! Registrate qui il vostro caso e leggete attentamente le Avvertenze prima di compilare la scheda di segnalazione: Grazie per il contributo che darete