PARTECIPAZIONE ATTIVA – Prima parte

Prima parte: Le Linee di Azione

COM 1: PRESENTAZIONE LINEA D’AZIONE COMUNI, PRIMA PARTE

Non dubitare mai che un piccolo gruppo di
persone coscienti e risolute possa
cambiare il mondo. In fondo è così che è
sempre andata.
(Margaret Mead)

Ogni Sindaco ha una competenza diretta sull’attuazione della Legge 119, per cui si determineranno sicuramente differenze tra Comune e Comune, così come già sta avvenendo a livello regionale.

Queste differenze saranno determinate dalla posizione che il Sindaco assumerà, e lo farà nei prossimi giorni. Ecco perché è importante che agiate subito, e che lo facciate collettivamente.

Nella lettura di questi documenti vi accorgerete che non solo siete dalla parte della ragione, ma avete anche diversi strumenti per fare valere quella ragione: ci sono molte altre di leggi dello Stato e c’è la Costituzione, oltre a ciò che sta a monte della stessa. Insomma, viviamo ancora in uno stato di diritto che non si smantella con una singola legge.

In entrambe le nostre famiglie abbiamo esperienze come consiglieri comunali, e in entrambi i casi sono esperienze singole e libere, che ci hanno portato a conoscere bene alcuni meccanismi e un modo efficace per muoversi da parte dei cittadini.

Così abbiamo pensato di predisporre un kit in modo che i genitori di ogni singolo Comune possano essere spinti anzitutto a trovarsi tra di loro, come già in parte sta avvenendo, e siano messi nelle condizioni di agire efficacemente. Questa è la prima parte del Kit, adottabile da subito, a cui ne seguirà certamente almeno una seconda che includerà diverse azioni da portare in Consiglio Comunale.

Questo kit è uno strumento liberamente utilizzabile e modificabile come ritenete, e certamente non troverete qui tutte le risposte rispetto alle singole situazioni che incontrerete, che saranno le più diverse.

Ovviamente nulla è perfetto, ma abbiamo cercato di garantire un elevato livello di qualità sottoponendo questa documentazione, parola per parola, alla revisione diretta di Claudio Simion, Presidente di COMILVA, con cui ci siamo incontrati per verificare e raffinare una serie di cose insieme.

La documentazione è poi passata all’Associazione, che resterà il vostro riferimento se avrete bisogno di una qualunque assistenza: COMILVA è l’associazione di cui noi personalmente ci fidiamo per ciò che ha dimostrato di aver fatto non da ieri ma da diverso tempo fino ad oggi, senza nulla togliere a qualsiasi altra realtà.

Un’ultima cosa: iniziate qui una storia, che produrrà degli effetti.

Se riuscissimo a poter vedere insieme in un’unica mappa tutti questi effetti, beh, avremmo una mappa molto precisa di cosa succede a livello nazionale, Regione per Regione, Provincia per Provincia, Comune per Comune.

Per questo vi anticipiamo che vi chiederemo di fornire un ritorno degli effetti delle vostre azioni alle Associazioni, ma ne parleremo nella seconda parte del kit che stiamo preparando.

Per ora chiediamo ai gruppi, che decidono di intraprendere questa strada, di inviarci una semplice mail a liberasceltacomuni@gmail.com contenente unicamente il nome del vostro Comune, in modo che possiamo avere un quadro di cosa sta succedendo e che possiamo inserirvi in una mailing-list per la comunicazione di aggiornamenti al kit che si dovessero verificare nel corso del tempo.

Ribadiamo che non siamo assolutamente in grado di dare alcun tipo di assistenza né via email né sotto altra forma, assistenza per cui invitiamo a contattare unicamente COMILVA

Per quanto, vista la natura prevalentemente locale dell’iniziativa si tratterà perlopiù di un supporto tecnico-documentale e non operativo in senso stretto. Peraltro vi suggeriamo di coordinare questa azione per la fase contingente pre-anno scolastico 2017/2018 con quanto pubblicato alla pagina web del sito http://www.comilva.org/il-ruolo-del-sindaco/ – [Nota COMILVA].

Per scrivere a COMILVA e ricevere assistenza su questa iniziativa utilizzate l’indirizzo: liberasceltacomuni@comilva.org.

Due mamme e due papà
convintamente per la libera scelta
e la difesa dello stato di diritto nel nostro Paese

Info IMPORTANTE

Non è certo indispensabile che tutti i genitori per la libera scelta del vostro Comune si studino tutte queste carte. In più lo faranno meglio sarà, ma l’importante è che ci sia almeno uno di voi o un gruppo di voi che lo faccia, per potere attivare la linea d’azione spiegando poi agli altri di persona come potrete scegliere di procedere.

Come si articola questo KIT, Indice dei Documenti

COM.1.1 – DESCRIZIONE LINEA D’AZIONE COMUNI PRIMA PARTE

Il ruolo dei Sindaci è centrale nell’attuazione della Legge 119 per svariati ordini di motivi. Per questo è utile che i genitori si raggruppino da subito per Comune e cerchino di capire il prima possibile come approcciare il Sindaco in modo che sostenga il gruppo di genitori. Se il Sindaco vi sostiene allora le cose si mettono molto bene. Se così non è esistono altri due casi: che qualche gruppo o singolo consigliere di minoranza vi supporti, facendo della questione un tema di politica locale, e infine che non riusciate a farvi sostenere da nessuno …

COM.1.2 – SCHEDA A. IL RUOLO DEL SINDACO E DEL COMUNE 

Il Sindaco, a differenza di un parlamentare, è molto vicino ai suoi cittadini. Possono venire a bussare alla sua porta in ogni momento, creargli problemi di qualsiasi genere che lui non vedrà l’ora di scrollarsi di dosso avendone mille altri da risolvere. In più ogni cittadino, in un contesto ‘ristretto’ come quello comunale, può influenzare le dinamiche del consenso, e di questo il Sindaco è consapevole …

COM.1.3 – SCHEDA B. ESTRATTI LEGGE 27.05.91 N.176

LEGGE 27 maggio 1991, n. 176, “Ratifica ed esecuzione della convenzione sui diritti del fanciullo, New York 20 novembre 1989 – GU Serie Generale n.135 del 11-06-1991 – Suppl. Ordinario n. 35 – Entrata in vigore della legge: 12/6/1991; http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/1991/06/11/091G0213/sg

COM.1.4 – SCHEDA C. ESTRATTI D.LGS. 13.04.2017 N. 65

DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 65, “Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni, a norma dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera e), della legge 13 luglio 2015, n. 107. (17G00073)” – GU Serie Generale n.112 del 16-05-2017 – Suppl. Ordinario n. 23 – Entrata in vigore del provvedimento 31052017, http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/05/16/17G00073/sg

COM.1.5 – SCHEDA D. CONTRADDIZIONI PRINCIPALI LEGGE 119 E SEGUENTE CIRCOLARE ATTUATIVA DEL MINISTERO DELLA SALUTE IN DATA 16.08.2017

Queste contraddizioni sono unicamente quelle individuate soggettivamente quali principali tra quelle interne ai due testi, al combinato disposto dei due testi ed all’attuale contesto informativo diffuso formalmente dalle autorità competenti. Non sono considerate né le contraddizioni con le schede tecniche dei vaccini, né quelle con la letteratura scientifica, né quelle con la precedente legislazione italiana, né quelle con il diritto internazionale.

Sono quindi uno strumento di confronto utile con i nostri interlocutori istituzionali su base logica e di rispetto reciproco, senza introdurre elementi specialistici che spesso creano delle barriere comunicative.

COM.1.6 – COMUNICAZIONE AL SINDACO 1. RICHIESTA PRIMO INCONTRO

Allegato Facsimile 

COM.1.7 – COMUNICAZIONE AL SINDACO 2. DA CONSEGNARE AL PRIMO INCONTRO

Allegato Facsimile 

COM.1.8 – FAC/SIMILE COMUNICAZIONE DEL SINDACO IN REGIONE

Allegato Facsimile