PARTECIPAZIONE ATTIVA – Seconda parte

Seconda Parte: Le Linee di Azione

COM 2: PRESENTAZIONE LINEA D’AZIONE COMUNI, SECONDA PARTE

Ciao a tutti e benvenuti nella seconda parte del KIT “LINEA D’AZIONE COMUNI”.
Scusate anzitutto il nostro silenzio che è stato un silenzio in attesa di questo momento.
In questi giorni i vaccini sono entrati nel dibattito elettorale: noi non siamo ovviamente di nessuna parte politica ma da tempo coltiviamo la decisione di farci sentire proprio ora, reclamando ciò che speriamo possa venire promesso da più parti possibile nel momento in cui i nostri “amati” politici vanno a cercare i nostri voti.
Il vivo della campagna elettorale sta per cominciare, e questo si tradurrà anche in una serie di comizi sui territori, comizi che proponiamo di presidiare con grande visibilità da parte nostra, in modo da far sentire la nostra presenza in modo massiccio a chi sta parlando al microfono. Basta che ogni gruppo si organizzi realizzando qualche striscione bello grande, non c’è bisogno di urlare ma di essere presenti, magari con qualche maglietta, ognuno inventerà.
Ciò che noi dobbiamo assolutamente mettere davanti agli occhi di chi ci governerà dopo il 4 marzo è la nostra forza numerica, che in tutti i modi hanno cercato di nascondere durante il periodo delle amministrative e anche in seguito. Ora siamo a fare i conti con tutto questo e le responsabilità di chi ha agito vanno assunte fino in fondo.
Noi dobbiamo chiedere l’abolizione di quella legge, dobbiamo chiedere che questa cosa venga certificata dalle dichiarazioni di più partiti possibile e puntare a far emergere posizioni troppo spesso ambigue con precisi impegni punto per punto: le promesse di attenzione non ci possono bastare.

Nella prima parte del Kit vi abbiamo proposto di organizzare un primo incontro con il vostro Sindaco, anticipando che sarebbe stato solo il primo passo per portare i soprusi che stanno subendo i bambini per cui ci battiamo – non unicamente i nostri – in Consiglio Comunale.
E allora ecco gli atti consiliari: questo è il momento di portarli in Consiglio perché, oltre al rapporto diretto con il candidato di scala nazionale, noi dobbiamo far percepire la nostra pressione ai partiti attraverso i loro rappresentanti nei singoli Comuni, che sono poi quelli che dopo il 4 marzo continueranno a dover gestire il problema nella sede più vicina a noi e con competenze assolutamente importanti. Quindi alleghiamo a questo primo appello i documenti COM.2.3, COM.2.4, COM.2.5, COM. 2.6, COM.2.7.

Infine c’è un terzo modo in cui poter far sentire oggi la nostra voce direttamente alla cittadinanza che a sua volta poi deve essere in grado di esprimere un giudizio rispetto alle posizioni che emergeranno nelle prossime settimane a proposito del tema dei vaccini.
E allora scriviamo noi stessi, noi gruppi locali nei giornali locali. Torniamo ad usare i Social media, alla faccia degli spacciatori di fake news, di quelle vere, e abbiamo il coraggio e la forza di pretendere ciò che è nostro, ovvero la verità! L’allegato COM.2.8 è solo una traccia, meglio se ogni gruppo trovi l’occasione per incontrarsi nuovamente e scrivere testi autonomi, perché gli altoatesini ci hanno insegnato come l’autodeterminazione non passi attraverso i fac-simile, ma attraverso l’originalità delle proprie singole voci.

Ricordiamocelo: ognuno di noi, ogni gruppo, in funzione della propria capacità e della sua forza determinerà un contesto più o meno favorevole. Siamo noi a determinare la realtà che ci circonda. Dobbiamo quindi cominciare ad affacciarci oltre il nostro recinto – e farlo in gruppo può essere un’idea efficace- e dire con la massima serenità che noi siamo per la difesa dello Stato di diritto, oggi e domani.

Noi siamo i cittadini della libera scelta, noi siamo definiti da un obiettivo che è quello di permettere che ogni genitore possa scegliere per i propri figli.
Di conseguenza i nostri figli, secondo quanto previsto dalla Costituzione Italiana e da uno Stato di diritto, non dovranno essere in alcun modo discriminati. Questo siamo e questo saremo.
Tra la prima parte del Kit e questa seconda parte è trascorso un po’ di tempo, e quindi ipotizziamo che le vostre azioni siano proseguite in modo autonomo, ciononostante vi diamo qualche spunto organizzativo se può esservi utile. Le azioni che proponiamo qui sono quindi tracce che possono essere assunte pari pari, in parte, modificate liberamente, in funzione del percorso specifico che è già stato intrapreso nella realtà che ciascuno sta presidiando o alla quale si affaccia oggi.

Sarebbe importante poter coordinare questa mobilitazione a livello regionale, istituendo, ove non sia già presente, un indirizzo email seguito da un piccolo nucleo di volontari che possano da un lato supportare l’attività di chi si attiva in questo senso, dall’altro tener nota e raccogliere feedback degli incontri in programma o effettuati, favorendo al contempo il contatto fra le persone di uno stesso territorio che desiderino attivarsi in tal senso.

Un abbraccio nuovamente a tutti da parte del nostro gruppo che si rinforza e che vogliamo moltiplicato in questa sua forza da ognuno di voi soprattutto in questo momento cruciale.

Per la Libera Scelta
E la difesa dello Stato di diritto

 

INDICE DOCUMENTI

LINEA D’AZIONE COMUNI – SECONDA PARTE

COM.2.1 – DESCRIZIONE “LINEA D’AZIONE COMUNI – SECONDA PARTE”

COM.2.2 – COMUNICAZIONI A SINDACO E CONSIGLIERI: PROPOSTA AZIONI CONSILIARI

COM.2.3 – INTERROG. 1 ‘SIAMO IN PRESENZA DI EPIDEMIE?’

COM.2.4 – INTERROG. 2 ‘QUALI AZIONI A TUTELA DELLE GARANZIE DI PARI OPPORTUNITÀ DI CUI AL D.LGS.13.04.2017 N. 65?

COM.2.5 – PROP.DELIB. O MOZ.1. ‘DICHIARAZIONE CONTRO LA DISCRIMINAZIONE DEI MINORI NON O PARZIALMENTE VACCINATI’

COM.2.6 – PROP.DELIB. O MOZ.2. ‘AFFERMAZIONE DEL PRINCIPIO DI EQUITÀ DI OFFERTA DEI SERVIZI TRA I CITTADINI, IVI INCLUSI I SERVIZI EDUCATIVI DI INFANZIA’

COM.2.7 – PROP.DELIB. O MOZ.3 ‘RICHIESTA AD AUTORITA’ SANITARIE LOCALI: “QUALI AZIONI A TUTELA DEI CITTADINI IMMUNODEPRESSI, DELLE DONNE INCINTA E DI ALTRI SOGGETTI A RISCHIO RISPETTO ALLE INDICAZIONI CONTENUTE NEI FOGLIETTI ILLUSTRATIVI / R.C.P. DEI VACCINI MONO O POLIVALENTI CONTENENTI ANTIGENI DELLA VARICELLA?” ’

COM.2.8 – UFFICIO STAMPA E RELAZIONI CON I MEDIA

COM.2.9 – OPUSCOLO INFORMATIVO

COM.2.10 –  VIDEO TUTORIAL