STORICA VITTORIA ALLA CORTE D’APPELLO DI NAPOLI SEZIONE MINORENNI

ANNULLATO IL DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ Storica vittoria giudiziaria alla Corte d’Appello di Napoli, Sezione Minorenni, in tutela di una nostra obiettrice che aveva ricevuto l’affievolimento della potestà dal TDM di Napoli. Il Decreto contiene statuizioni veramente importanti anche per utilizzo in altri processi e per l’obiezione in genere. Viene ribadito innanzitutto che le leggi che prevedono l’obbligo vaccinale non stabiliscono in alcun modo la coercibilità di tale obbligo. provvedimenti restrittivi della potestà genitoriale possono essere presi in considerazione solo nel caso in cui siano manifesti altri comportamenti negligenti e pregiudizievoli che inducano a ritenere il genitore inadeguato
Leggi tutto

LEGITTIMITÀ DELL’OBIEZIONE DI COSCIENZA SANCITA DAL DECRETO DEL TDM DI BOLOGNA, PROC. 575/11

ANCORA UN ALTRO DECRETO CHE CONFERMA I PRINCIPI FONDANTI DELL’OBIEZIONE ATTIVA, NONOSTANTE I CONTINUI ATTACCHI DI ALCUNI PM E DEI DETRATTORI DI UNA SCELTA LIBERA E CONSAPEVOLE Recentissimo decreto del Tribunale per i Minorenni di Bologna, depositato in Cancelleria il 27 gennaio 2014 (Procedimento 575/11), che statuisce in favore dei genitori obiettori. Nonostante le richieste di provvedimenti ablativi della potestà genitoriale avanzati dal Procuratore Minorile di Bologna, il Tribunale ha preso ancora una linea intelligente e giuridicamente inattaccabile. Ed ha accolto tutte le nostre istanze. E’ un decreto di alto valore giuridico: in un momento di attacchi da ogni parte
Leggi tutto

Il caso del PM Minorile bolognese: perchè non si torna indietro !

È IMPORTANTE ESERCITARE SEMPRE L’OBIEZIONE ATTIVA Molti amici ci hanno segnalato la pubblicazione dell’articolo "Non avete vaccinato vostro figlio. Ora rischiate la patria potestà" su Resto del Carlino del 16 gennaio 2013. Questo tipo di minaccia la sentiamo di tanto in tanto pronunciare da qualche funzionario poco informato o “aggiornato”, come pure ci vengono riferite altre corbellerie che riguardano l’accesso scolastico e altre invenzioni stravaganti. Di fatto, da qualche tempo a questa parte, si distingue in terra d’Emilia Romagna l’operoso PM Minorile dott. Ugo Pastore, che immagina di poter “fermare” la storia a suon di provvedimenti contro i genitori obiettori.
Leggi tutto

IL CASO DEL PM MINORILE BOLOGNESE: PERCHÉ NON SI TORNA INDIETRO!

È IMPORTANTE ESERCITARE SEMPRE L’OBIEZIONE ATTIVA Molti amici ci hanno segnalato la pubblicazione dell’articolo “Non avete vaccinato vostro figlio. Ora rischiate la patria potestà” su Resto del Carlino del 16 gennaio 2013. Questo tipo di minaccia la sentiamo di tanto in tanto pronunciare da qualche funzionario poco informato o “aggiornato”, come pure ci vengono riferite altre corbellerie che riguardano l’accesso scolastico e altre invenzioni stravaganti. Di fatto, da qualche tempo a questa parte, si distingue in terra d’Emilia Romagna l’operoso PM Minorile dott. Ugo Pastore, che immagina di poter “fermare” la storia a suon di provvedimenti contro i genitori obiettori.
Leggi tutto

DECRETO CORTE DI APPELLO DI ANCONA, SEZIONE MINORI, N. 1994 DEL 27.11.98

Ricorso avverso Sospensione della potestà genitoriale limitatamente alla somministrazione di vaccinazioni obbligatorie. Il decreto si riferisce al ricorso presentato dai genitori del minore, ai quali, non avendo provveduto a sottoporre il medesimo alle vaccinazioni obbligatorie, veniva sospesa la patria potestà genitoriale limitatamente per provvedere in merito, affidando temporaneamente il minore al Sindaco del Comune di Pesaro nominato all’uopo tutore, ai limitati effetti di cui sopra. Le motivazioni del decreto della Corte d’appello di Ancona si possono sintetizzare come segue: Le vaccinazioni obbligatorie costituiscono una limitazione importante della libertà individuale, Il legislatore non prevede la regola generale della coercibilità dell’obbligo, Riconosce
Leggi tutto

DECRETO CORTE DI APPELLO DI ANCONA, SEZIONE MINORI, N. 51.02 2152 DEL 05.07.2002

Ricorso avverso Decreto Tribunale dei Minori da parte del PM sull’impossibilità del Giudice di intervenire in materia vaccinale data la mancanza di coercibilità per legge delle vaccinazioni. Mancanza di coercibilità per legge delle vaccinazioni obbligatorie. Dopo il Decreto Corte di Appello di Ancona, Sezione minori, N. 1994 del 27.11.98 il Tribunale dei Minori di Ancona faceva riferimento costantemente a questo orientamento (costante giurisprudenza) nelle sentenze riguardo al rinvio a giudizio dei genitori inadempienti all’obbligo di legge sulle vaccinazioni. Avverso a questo orientamento si esprime il PM presso il Tribunale Minorile che richiede ancora una volta di limitare la potestà genitoriale
Leggi tutto

REGIONE MARCHE. DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SANITÀ PUBBLICA N 27 DEL 30.06.2003

LINEE GUIDA PER LA EFFETTUAZIONE DELLE VACCINAZIONI NELLE MARCHE, ALLEGATO. La Regione Marche, all’avanguardia da anni sul fronte del dialogo costruttivo con gli obiettori (si vedano anche le numerose ordinanze comunali favorevoli all’archiviazione delle sanzioni amministrative) e le sentenze favorevoli delle corti di appello del Tribunale dei Minori, riporta in un testo di circa 68 pagine le sue linee guida per le vaccinazioni. Il testo è ben articolato e merita una lettura attenta anche se naturalmente non tutte le parti sono condivisibili. La parte di maggiore interesse per gli obiettori è l’Allegato 3 (Procedure in caso di rifiuto alle vaccinazioni)
Leggi tutto

DECRETI DEL TDM DI BOLOGNA PER LE OLTRE 200 PROCEDURE A CARICO DEGLI OBIETTORI

RICONOSCIMENTI ALL’OBIEZIONE DI COSCIENZA ATTIVA ll 27 giugno 2011 sono usciti i primi decreti del TdM di Bologna per le oltre 200 procedure a carico degli obiettori (la maggior parte seguita dall’Avv.Ventaloro) che si erano create a seguito di un mutato sentire del Tribunale dei minori del capoluogo emiliano, anche a fronte di una non corretta o inesistente attivazione dell’obiezione di coscienza attiva. Questi decreti confermano la linea del COMILVA e sono favorevoli ai genitori, contenendo statuizioni per noi molto interessanti. In pratica viene confermata la validità delle posizioni degli obiettori attivi, riconoscendo la legittimità della scelta di non vaccinare
Leggi tutto

NUOVO ANNULLAMENTO DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ IN PUGLIA

NUOVO IMPORTANTE SUCCESSO DEL COMILVA PUGLIA Registriamo un nuovo successo dell’associazione pugliese e dei suoi legali in merito agli annullamenti di precedenti decreti di affievolimento della patria potestà per mancata vaccinazione. Il promo decreto (affievolimento) , sfavorevole alla famiglia, veniva emesso nel novembre 2008. Sono passati circa tre anni e mezzo e la famiglia, ferma nella sua decisione di non vaccinare è stata risentita dal Tribunale dei Minori di Taranto che ha anche ricevuto una nuova relazione sul caso dall’ASL in febbraio. Cosa singolare, nei passaggi del nuovo decreto, emesso lo scorso 5 aprile, ma reso noto pochi giorni fa,
Leggi tutto