REGIONE VENETO. DGR N. 2603 DEL 07/08/2007

BUR N. 84 del 25/09/2007.Sanità e Igiene Pubblica. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 2603del 07 agosto 2007. Nuovo Calendario vaccinale dell’età evolutiva e approvazione progetti per il miglioramento sistema vaccinale Veneto. (D.G.R. n. 4403 del 30/12/2005) IMPEGNO DI SPESA   Allegato: DGR 2603 del 07.08.2007
Leggi tutto

REGIONE VENETO. DGR N. 3848 DEL 05 DICEMBRE 2006

BUR N. 3 del 09/01/2007. Sanità e igiene pubblica DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 3848 del 05 dicembre 2006. Approvazione dei Piani Operativi specifici per il miglioramento del sistema vaccinale veneto. (Modifica alla D.G.R. n. 2043 del 27/06/06) IMPEGNO DI SPESA. Con delibera di Giunta Regionale n. 4403 del 30/12/2005 − “Approvazione del Nuovo Calendario Vaccinale dell’età evolutiva” sono stati destinati Euro 2.500.000,00.= per lo sviluppo di tutte le azioni necessarie all’implementazione del nuovo calendario vaccinale nell’ambito di un più ampio sostegno dell’intero sistema vaccinale Veneto. Fra le voci di spesa figura anche il “Progetto per la rilevazione delle reazioni
Leggi tutto

REGIONE VENETO. DGR N. 26/DDL DEL 7/08/2006

Relazione: Sospensione dell’obbligo vaccinale per l’età evolutiva, Allegato A. Si tratta in effetti di una bozza di Delibera dove vengono indicate le linee guida del provvedimento che entrerà in vigore dal primo gennaio 2008 come stabilito dalla legge regionale N. 7 del 23 marzo 2007.   Allegato: DGR_0026_07082006_All.A.pdf
Leggi tutto

REGIONE PIEMONTE. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 10 APRILE 2006, N. 63-2598

Approvazione Piano Piemontese di Promozione delle Vaccinazioni (PPPV) in attuazione dell’Accordo tra il Ministro della Salute e i Presidenti delle Regioni e Province Autonome concernente il Nuovo Piano Nazionale Vaccini 2005-2007. Riportiamo di seguito i testi integrali del provvedimento suddivisi per parti costituenti (paragrafi), con l’intento di permettere una più agevole consultazione e di scaricare solo le parti di reale interesse. Anche in questo caso si tratta di istituire il cosiddetto “dissenso informato” con un chiaro orientamento alla sospensione delle sanzioni amministrative previste dalla legge per gli obiettori di coscienza.   Allegato: Introduzione Allegato: Principi e definizione degli obiettivi del Piano Piemontese
Leggi tutto

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE, UMBRIA, 21 NOVEMBRE 2001, N. 1493

Linee guida vincolanti per le Aziende USL in attuazione della legge regionale 16 agosto 2001, n. 20. Una guida importante e ben fatta sulle procedure di indennizzo ai sensi della L. 210/92. Ben 54 pagine di utile ripasso sia della procedura generale che dell’iter complessivo, compresa la modulistica. Prima Sezione Domanda  per danno irreversibile (HIV)  correlato a trasfusione o, somministrazione di emoderivati o  a contagio professionale. Domanda  per danno irreversibile correlato a vaccinazione. Domanda  per danno irreversibile (epatite)  correlato a trasfusione o, somministrazione di emoderivati. Domanda di una tantum  o di assegno reversibile per 15 anni. Scheda informativa di reazione indesiderata
Leggi tutto

DELIBERAZIONE 08.08.2005, N. 793, PIANO DELLE VACCINAZIONI DELLA REGIONE ABRUZZO

Nuovo “Piano delle vaccinazioni” della Regione Abruzzo. Allegato A, composto dal “Piano delle vaccinazioni” e dalla Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni”, fissando la relativa decorrenza al 1 ottobre 2005.   La Regione Abruzzo ha predisposto un documento articolato di 166 pagine che prevede le seguenti principali parti costitutive, Delibera della Giunta, parte generale (da pagina 1 a pagina 3), Allegato A: Piano delle Vaccinazioni (suddiviso in 8 sezioni o allegati), da pagina 4 a pagina 82 Valutazione dell’inadempienza all’obbligo vaccinale in età pediatrica contro difterite, tetano, poliomielite ed epatite B e aggiornamento delle procedure, una sezione di 8 pagine da
Leggi tutto

AMMISSIONE ALLE COMUNITÀ INFANTILI – DELIBERA 369 REGIONE TOSCANA 22/05/2006

La delibera 369 della Regione Toscana consente l’ammissione alla scuola dell’obbligo ed a tutte le comunità infantili anche in assenza di presentazione di certificato vaccinale. Dal Paragrafo 7: Ammissione in collettività (scuola primaria/secondaria/dell’infanzia, asili nido, soggiorni di vacanza) con il DPR 26 gennaio 1999 n. 355 viene di fatto consentita l’iscrizione alle scuole dell’obbligo anche in assenza di presentazione del certificato di avvenuta vaccinazione o dichiarazione sostitutiva. Il DPR 355/99 prevede inoltre che il Direttore della Scuola o il Capo dell’Istituto comunichi il fatto entro 5 giorni, per gli opportuni e tempestivi interventi, all’Azienda USL di appartenenza dell’alunno ed al Ministero
Leggi tutto

REGIONE UMBRIA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 GIUGNO 2007, N. 962

Regione Umbria. Approvazione di linee guida vincolanti per Aziende USL finalizzate al migliora mento della pratica vaccinale e ad una maggiore efficienza dei servizi (così come rettificata con D.G.R. 3 settembre 2007, n. 1421). In un documento di circa 40 pagine la regione Umbria indica il suo piano regionale di vaccinazione, comprendendo la gestione degli obiettori di coscienza con l’istituzione della procedura di dissenso informato (da pag. 33, Allegato 7). È uno dei provvedimenti francamente più poveri e scarni, con contenuti talvolta scandalosi (come a pag. 13 l’affermazione “Non è necessario misurare la febbre o eseguire una visita medica prima
Leggi tutto

REGIONE TOSCANA. ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22.05.2006 (PUNTO N. 24 ), DELIBERA N .369 DEL 22.05.2006

Regione Toscana. Approvazione delle “Linee di indirizzo per la gestione dei casi di inadempienza all’obbligo vaccinale”. Anche la Toscana si allinea alle altre regioni italiane che hanno legiferato per regolamentare l’obiezione di coscienza alle vaccinazioni attraverso la procedura di dissenso informato. Questo documento pone chiaramente l’accento sulla ammissibilità alle comunità infantili dei bambini non vaccinati: Preso atto che il DPR 26/1/1999 n. 355 in materia di certificazioni relative alle vaccinazioni obbligatorie consente l’ammissione alla scuola dell’obbligo anche in assenza di presentazione di certificato vaccinale (o dichiarazione sostitutiva) prevedendo debita segnalazione del fatto all’Azienda USL competente per l’adozione degli opportuni e
Leggi tutto

REGIONE SARDEGNA. DELIBERAZIONE N. 71/12 DEL 16.12.2008

Indirizzi alle Aziende sanitarie locali per il miglioramento delle pratiche vaccinali. Piano Regionale della Prevenzione. Delibera G. R. n. 29/2 del 5 luglio 2005. Uno dei testi migliori pubblicati dalle nostre regioni su questi argomenti. Pur rimanendo fermo sui propositi istituzionali di realizzare il Piano Nazionale Vaccini (con particolare riferimento all’accordo Stato Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano del 23 marzo 2005, all’art. 4 lettera e, Piano Nazionale Vaccini 2005-2007), comprende al suo interno una lucida analisi della questione obiezione di coscienza e rapporto con gli obiettori. Come in tutte le situazioni di questo tipo occorrerà vigilare attentamente
Leggi tutto