COMUNICATO STAMPA

COM_20161122_ER3 Rimini, 22 novembre 2016 L’Emilia Romagna ha da oggi una nuova legge regionale che riforma i servizi educativi per la prima infanzia, dall’Assemblea legislativa con 27 voti favorevoli (Pd), 5 no (M5s) e 10 astenuti (Sel, Ln, Fdi, Fi). In particolare l’articolo 6, quello che introduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni antipolio, antidifterite, antitetanica e antiepatite B come requisito d’accessoper i bambini a quegli stessi servizi, pubblici e privati, è tato votato daPd, Sel, Fdi, Fi; contrario il M5s, astenuta la Ln. Contrariamente a quanto affermato dagli esponenti della giunta regionale, questo provvedimento non ha nulla a che fare con la tutela della salute pubblica e dei bimbi più deboli, né è fondamentale
Leggi tutto

Ancora sul Progetto di Legge in Emilia Romagna

Introduzione Le iniziative afferenti al progetto di legge della Regione Emilia Romagna Progr. Num. 1025/2016, che ha per oggetto “PROGETTO DI LEGGE REGIONALE “SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA. ABROGAZIONE DELLA L.R. N. 1 DEL 10 GENNAIO 2000” [cod. documento GPG/2016/1113] e che nello specifico si prefiggono di vietare l’accesso ai Nidi d’Infanzia ai bambini non vaccinati, devono essere contrastate attraverso una mobilitazione generale di tutte le persone che hanno a cuore la difesa dei diritti fondamentali, sempre e comunque nell’ottica della corretta convivenza e del rispetto delle rispettive convinzioni in materia di scelta terapeutica. L’Associazione COMILVA è impegnata a
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA La Giunta Regionale dell’Emilia sembra arrivata alla decisione finale sull’obbligo vaccinale (vaccinazioni obbligatorie, difterite, tetano, poliomielite, epatite B) per l’accesso dei bambini ai nidi. COMILVA userà ogni forma possibile di opposizione civile e giudiziaria verso una deriva autoritaria inutile e lesiva delle libertà fondamentali                  COM_20160701_ER2 Rimini, 1 luglio 2016 La Giunta Regionale dell’Emilia sembra arrivata alla decisione finale sull’obbligo vaccinale (vaccinazioni obbligatorie, difterite, tetano, poliomielite, epatite B) per l’accesso dei bambini ai nidi. Leggiamo dalla cronaca (il testo del provvedimento non è ancora disponibile) che “a suggerire la misura è stato il progressivo calo
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA

Cara Ministro Lorenzin, Abbiamo letto delle sue parole alla III Conferenza nazionale della FNOMCEO [1], a Rimini, parole rivolte ad un pubblico di Medici, ma indirettamente anche un messaggio alla cittadinanza, nell’esercizio del suo ruolo istituzionale. (….) COMUNICATO STAMPA COMUNICATO PER LE TESTATE GIORNALISTICHE E LE AGENZIE DI STAMPA COM_20160521_ER2 Rimini, 21 maggio 2016 Cara Ministro Lorenzin, Abbiamo letto delle sue parole alla III Conferenza nazionale della FNOMCEO [1], a Rimini, parole rivolte ad un pubblico di Medici, ma indirettamente anche un messaggio alla cittadinanza, nell’esercizio del suo ruolo istituzionale. Spesso, negli ultimi tempi, sentiamo dalla sua viva voce, e da quella
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA

L’attuale governo dell’Emilia Romagna ed in particolare l’assessore alla salute Venturi vogliono distinguersi ancora una volta in quella che possiamo definire oramai la “guerra santa” contro l’obiezione di coscienza alle vaccinazioni.                                                                                                              COM_20160508_ER1 Rimini, Lunedì 9 maggio 2016 L’attuale governo dell’Emilia Romagna ed in particolare l’assessore alla
Leggi tutto

Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA Rimini, sabato 30 maggio 2015 Molti genitori del cesenate si sono visti recapitare recentemente una lettera “prestampata” firmata dai loro pediatri come sollecito a recarsi presso le strutture sanitarie e vaccinare, finalmente, i loro figli contro il morbillo (MPR). In questa lettera viene manifestata viva preoccupazione per lo stato di salute dei minori non ancora vaccinati, semplicemente in base alla mancata vaccinazione, agitando lo spettro delle complicanze della malattia infettiva. Si rammenta inoltre l’ultimo importante focolaio di morbillo della zona (… 1997) che portò addirittura a 13 ricoveri ospedalieri, 2 broncopolmoniti e un caso di meningoencefalite. Sempre secondo quanto riportato nella lettera non
Leggi tutto

Comilva a Parma Etica Festival 12 – 14 giugno

Il lavoro incessante dei nostri referenti, attivissimi sul territorio, ha regalato alla nostra Associazione la possibilità di essere presenti a molti eventi e festival e prossimamente ci troverete anche a Parma Etica Festival, il 12, 13 e 14 Giugno. L’ingresso al Festival è gratuito e nei tre giorni si terranno dibattiti e workshop tenuti da nutrizionisti, medici, professionisti nel campo dell’energie rinnovabili, scienziati, scrittori, maestri di danza, di yoga e sportivi. Il primo giorno avrà come tema principale l’ambiente; la seconda giornata è dedicata alla Salute Umana. Il terzo giorno vedra’ gli Animali protagonisti: dallo sfruttamento per scopi alimentari fino alla sperimentazione animale
Leggi tutto

IL GIUDICE DI PACE DI CESENA DÀ RAGIONE AGLI OBIETTORI: ANNULLATE LE SANZIONI

ACCOLTO IL RICORSO CONTRO LE SANZIONI AMMINISTRATIVE Il Giudice di Pace di Cesena dott. Federico Tocco, così come i suoi altri colleghi Giudici dell’Ufficio Giudiziario cesenate, ha accolto il ricorso avverso un’ordinanza-ingiunzione dell’AUSL di Cesena proposta dai genitori D.F e S.C., ritenendo che l’AUSL medesima NON provvede ad informare doverosamente i genitori su una prassi, ritenuta anche pericolosa, come le vaccinazioni. L’AUSL di Cesena infatti, continua a perseguitare i tantissimi obiettori dell’area cesenate, attuando un comportamento COMPLETAMENTE CONTROCORRENTE rispetto a quello delle altre AUSL di Area Vasta Romagna, organismo regionale che integra e condivide risorse e politiche sanitarie, inviando loro
Leggi tutto

ARTICOLO DI CRONACA, MORTE PER TETANO NEL CESENATE

Leggiamo da un quotidiano locale dell’Emilia Romagna di questi giorni della morte di una signora anziana cesenate di 88 anni a causa del tetano. La notizia è stata ripresa anche da altre testate giornalistiche e media televisivi e utilizzata chiaramente a scopo propagandistico per promuovere anche tutt’altre campagne di vaccinazione, non ultima quella per il morbillo che sta tanto a cuore al Ministero e alle associazioni di categoria dei pediatri come Siti, Fimp e Fimmg. Di per se l’utilizzo di queste vicende a scopo propagandistico e strumentale va certamente stigmatizzato, ma soprattutto non è tollerabile il bombardamento di informazioni a senso unico, assolutamente parziale e fuorviante che si scatena in
Leggi tutto