LEGITTIMITÀ DELL’OBIEZIONE DI COSCIENZA SANCITA DAL DECRETO DEL TDM DI BOLOGNA, PROC. 575/11

ANCORA UN ALTRO DECRETO CHE CONFERMA I PRINCIPI FONDANTI DELL’OBIEZIONE ATTIVA, NONOSTANTE I CONTINUI ATTACCHI DI ALCUNI PM E DEI DETRATTORI DI UNA SCELTA LIBERA E CONSAPEVOLE Recentissimo decreto del Tribunale per i Minorenni di Bologna, depositato in Cancelleria il 27 gennaio 2014 (Procedimento 575/11), che statuisce in favore dei genitori obiettori. Nonostante le richieste di provvedimenti ablativi della potestà genitoriale avanzati dal Procuratore Minorile di Bologna, il Tribunale ha preso ancora una linea intelligente e giuridicamente inattaccabile. Ed ha accolto tutte le nostre istanze. E’ un decreto di alto valore giuridico: in un momento di attacchi da ogni parte
Leggi tutto

Il caso del PM Minorile bolognese: perchè non si torna indietro !

È IMPORTANTE ESERCITARE SEMPRE L’OBIEZIONE ATTIVA Molti amici ci hanno segnalato la pubblicazione dell’articolo "Non avete vaccinato vostro figlio. Ora rischiate la patria potestà" su Resto del Carlino del 16 gennaio 2013. Questo tipo di minaccia la sentiamo di tanto in tanto pronunciare da qualche funzionario poco informato o “aggiornato”, come pure ci vengono riferite altre corbellerie che riguardano l’accesso scolastico e altre invenzioni stravaganti. Di fatto, da qualche tempo a questa parte, si distingue in terra d’Emilia Romagna l’operoso PM Minorile dott. Ugo Pastore, che immagina di poter “fermare” la storia a suon di provvedimenti contro i genitori obiettori.
Leggi tutto

IL CASO DEL PM MINORILE BOLOGNESE: PERCHÉ NON SI TORNA INDIETRO!

È IMPORTANTE ESERCITARE SEMPRE L’OBIEZIONE ATTIVA Molti amici ci hanno segnalato la pubblicazione dell’articolo “Non avete vaccinato vostro figlio. Ora rischiate la patria potestà” su Resto del Carlino del 16 gennaio 2013. Questo tipo di minaccia la sentiamo di tanto in tanto pronunciare da qualche funzionario poco informato o “aggiornato”, come pure ci vengono riferite altre corbellerie che riguardano l’accesso scolastico e altre invenzioni stravaganti. Di fatto, da qualche tempo a questa parte, si distingue in terra d’Emilia Romagna l’operoso PM Minorile dott. Ugo Pastore, che immagina di poter “fermare” la storia a suon di provvedimenti contro i genitori obiettori.
Leggi tutto

DISPOSIZIONE DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI ANCONA N. 304.99.PP

Disposizione del Tribunale per i Minorenni di Ancona N. 304.99.PP, Cron. 1271 del 20.06.2000 Si dichiara non luogo a procedere del Giudice per mancanza di coercibilità vaccinale: i genitori, data l’adeguata tutela dimostrata nei confronti del minore, possono provvedere alla salute dei loro figli nel modo che ritengono più idoneo.   Allegato: Disposizione del Tribunale per i Minorenni di Ancona N. 304.99.PP
Leggi tutto

Attacco frontale alla famiglia: ignoranza o premeditazione?

IL CASO DI UNA FAMIGLIA DI CAMPAGNA LUPIA, IN PROVINCIA DI VENEZIA Il COMILVA denuncia apertamente un caso tanto singolare quanto paradossale avvenuto in questi giorni in Veneto, proprio nella regione che in Italia ha fatto da apripista alla libertà di scelta vaccinale in ambito pediatrico sospendendo formalmente dal 1 gennaio 2008 le leggi dell’obbligo. Due genitori di Campagnalupia (VE) si trovano ad affrontare una situazione surreale di temporaneo affievolimento della patria potestà per la somministrazione di una vaccinazione antitetanica alla loro bambina. La vicenda, risalente alla fine del 2010, vede protagonista una coppia che in quell’anno si trasferisce dal
Leggi tutto

DECRETI DEL TDM DI BOLOGNA PER LE OLTRE 200 PROCEDURE A CARICO DEGLI OBIETTORI

RICONOSCIMENTI ALL’OBIEZIONE DI COSCIENZA ATTIVA ll 27 giugno 2011 sono usciti i primi decreti del TdM di Bologna per le oltre 200 procedure a carico degli obiettori (la maggior parte seguita dall’Avv.Ventaloro) che si erano create a seguito di un mutato sentire del Tribunale dei minori del capoluogo emiliano, anche a fronte di una non corretta o inesistente attivazione dell’obiezione di coscienza attiva. Questi decreti confermano la linea del COMILVA e sono favorevoli ai genitori, contenendo statuizioni per noi molto interessanti. In pratica viene confermata la validità delle posizioni degli obiettori attivi, riconoscendo la legittimità della scelta di non vaccinare
Leggi tutto

NUOVO ANNULLAMENTO DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ IN PUGLIA

NUOVO IMPORTANTE SUCCESSO DEL COMILVA PUGLIA Registriamo un nuovo successo dell’associazione pugliese e dei suoi legali in merito agli annullamenti di precedenti decreti di affievolimento della patria potestà per mancata vaccinazione. Il promo decreto (affievolimento) , sfavorevole alla famiglia, veniva emesso nel novembre 2008. Sono passati circa tre anni e mezzo e la famiglia, ferma nella sua decisione di non vaccinare è stata risentita dal Tribunale dei Minori di Taranto che ha anche ricevuto una nuova relazione sul caso dall’ASL in febbraio. Cosa singolare, nei passaggi del nuovo decreto, emesso lo scorso 5 aprile, ma reso noto pochi giorni fa,
Leggi tutto

IL COMILVA PUGLIA NUOVAMENTE A SEGNO!

ANCORA UN ANNULLAMENTO DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA POTESTÀ GENITORIALE Una coppia di coniugi sono stati sollevati dall’obbligo vaccinale con un decreto del tribunale per i minorenni di Taranto, magistralmente seguiti dal nostro avvocato Massimiliano Arena. Ecco i dettagli (riportiamo il commento dell’Avv. Arena): La pronuncia è di fondamentale importanza nella nostra battaglia sotto due profili: Si conferisce valore alla scelta della coppia genitoriale non già come incuria, bensì come espressione di una scelta ideologica consapevole e basata sulla comparazione di posizioni scientifiche di segno opposto. Viene addirittura apprezzata la scelta di chi si informa sugli effetti collaterali delle
Leggi tutto

NON LUOGO A PROVVEDERE DA PARTE DEL GIUDICE DEL TRIBUNALE DEI MINORI DI BARI PER UNA COPPIA DI OBIETTORI

Ottime le notizia dalla Puglia, dove i nostri amici hanno ottenuto un significativo risultato dopo un confronto serrato ma aperto con il locale Tribunale dei Minorenni di Bari. Trovate di seguito il decreto di non luogo a provvedere del Giudice verso una coppia di genitori che ha inteso esercitare il proprio diritto all’obiezione di coscienza verso le vaccinazioni pediatriche oggetto delle correnti leggi dell’obbligo (polio, difterite, tetano ed epatite B). Le motivazioni del decreto sono tra le più corrette e dignitose che possiamo auspicare per ogni vertenza del genere, ovvero il riconoscimento della legittimità della scelta dei genitori (dettata da
Leggi tutto

DECRETO TRIBUNALE DEI MINORI DI VENEZIA 1177/92 RR VA. NON OBBLIGATORIETÀ DELLA RIVACCINAZIONE ANTITETANICA (4° DOSE)

La norma di cui all’art. 1 della L. 29271963, modificata come da art. 1 L. 419/1968 è stata sostituita dall’art. 1 della L. 166/1981. Per effetto di questa modifica la vaccinazione antitetanica risulta obbligatoria per i nuovi nati con tre somministrazioni di anatossina tetanica assorbita che si completano con il decimo-undicesimo mese di vita. Deve quindi ritenersi che il richiamo (4° dose) prevista dalla Circolare del Ministero della Sanità 9/8/1982 non sia da qualificarsi come vaccinazione ma come rivaccinazione (come indicato nell’Allegato A della Circolare stessa) e che di conseguenza non sia da ritenersi obbligatoria. Allegato: DTV_1177.92_RR-VA.pdf
Leggi tutto