VACCINI ED INDAGINI PENALI

Accogliamo l’appello del cittadino Luca Scantamburlo per la diffusione del COMUNICATO STAMPA “VACCINI ED INDAGINI PENALI: “MEDICINALI GUASTI” E “DELITTI COLPOSI CONTRO LA SALUTE PUBBLICA”, Procedimento penale – Registro Ignoti, presso la Procura della Repubblica di Roma.

Chi desidera avere informazioni circa l’iniziativa del nostro concittadino potrà rivolgersi al suo legale, l’Avv. Grazia Antonio Romano, avvocato cassazionista iscritto all’Albo degli Avvocati, Foro di Potenza, e-mail prima.il.diritto@outlook.com.

Come cittadini di uno stato che continua a definirsi democratico non possiamo accettare che dalla presentazione dell’esposto datato 02 marzo 2017 è stato depositato in data 09 marzo 2017 presso la Procura della Repubblica di Udine ed in copia ai NAS Carabinieri di Udine, qualunque fosse l’esito del suo esame da parte delle autorità competenti, ad oggi non ci sia alcun riscontro, se non il nuovo numero assegnato in Roma al procedimento penale in oggetto, presente nel “Registro Ignoti” e la nomina del PM assegnatario principale delle indagini preliminari.

COMILVA sostiene e ringrazia Luca Scantamburlo per la sua determinazione nel portare avanti questa iniziativa: ci auguriamo che la magistratura voglia percorrere fino in fondo questa strada per amore di verità e di giustizia.