arrow-down

Resoconto della Proiezione del docufilm “Non è andato tutto bene” e del Convegno “Il Bilancio della gestione pandemica: è andato tutto bene?

platea

Lettura e analisi di alcuni dati di sanità pubblica e riflessioni sul ruolo chiave della comunicazione nell’orientare le decisioni di istituzioni e cittadini”, Casarza Ligure, 27 maggio e 5 giugno 2024

Questi appuntamenti hanno registrato il tutto esaurito: era presente, tra gli altri, il Sindaco di Casarza Ligure Giovanni Stagnaro, che ha sottolineato l’importanza del fatto che le istituzioni devono garantire sempre spazi di libertà e democrazia, anche quando si tratta di affrontare tematiche “scomode”, perché “possiamo migliorare ciò che può essere migliorato”.

Per le istituzioni locali del territorio erano presenti anche il Sindaco Giovanni Collorado di Castiglione Chiavarese, il Vicesindaco di Cogorno Enrica Sommariva, l'Assessore ai Servizi sociali del Comune di Sestri Levante Maura Caleffi, il Consigliere del Comune di Sestri Levante Mirella Defilippi, il Consigliere comunale di Maissana Donatella Figone.
Presente anche il Consigliere regionale Claudio Muzio, che ha evidenziato l’importanza, per gli amministratori locali, di mettere sempre in discussione le proprie scelte ed essere costantemente in ascolto dei bisogni delle persone: nessuna discriminazione per chi esprime dubbi ed obiezioni.

Il docufilm, una vera e propria inchiesta sull’insorgenza, la gestione e le conseguenze della pandemia da Sars-Cov-2, si avvale della narrazione di molte persone coinvolte nei molteplici risvolti di questa vicenda (medici delle terapie intensive e dei territori, medici e ricercatori che hanno lavorato alla messa a punto di terapie, giornalisti d’inchiesta e molti altri), documenta i momenti chiave, le decisioni assunte dalla politica nazionale ed europea, sia nel periodo pandemico che in quello post pandemico, i protocolli, le cure negate, l’inefficacia dei metodi di prevenzione e di diagnosi.

Protagoniste assolute sono le storie vere delle persone: toccanti sono le testimonianze dei familiari di chi è deceduto per le cure mancate, come due madri che hanno perso i propri giovani figli dopo la vaccinazione Covid-19.
Nell’introduzione di Anna Pettinaroli, vicepresidente della nostra Associazione, è stato fatto presente alle autorità la necessità e l’importanza per le istituzioni di ripristinare un canale di comunicazione con la cittadinanza che si è interrotto per molti di noi da quattro anni a questa parte. Ciò a seguito delle scelte unilaterali fatte dalle stesse istituzioni, ai vari livelli, in ambito sociosanitario, scelte IMPOSTE ai cittadini senza la possibilità di un confronto nel merito, senza alcuna garanzia di sicurezza ed efficacia delle misure adottate, come emerso recentemente anche dalle rivelazioni che provengono dai verbali del CTS e dall’inchiesta sulla morte di Camilla Canepa.

Tanta commozione e applausi spontanei in alcuni momenti della proiezione particolarmente toccanti.

Come per la proiezione del docufilm, altrettanto importante e interessante è stato il Convegno del 5 giugno “Il Bilancio della gestione pandemica: è andato tutto bene? – Lettura e analisi di alcuni dati di sanità pubblica e riflessioni sul ruolo chiave della comunicazione nell’orientare le decisioni di istituzioni e cittadini”.

I relatori hanno esposto con chiarezza e completezza gli argomenti in programma: il dott. Alberto Donzelli (medico e specialista in Igiene e Medicina preventiva e in Scienza dell’Alimentazione, per 41 anni, impegnato a tempo pieno nella Sanità Pubblica e attualmente coordinatore della Commissione Medico Scientifica Indipendente, CMSI) ha presentato un vero e proprio bilancio sulla gestione pandemica attraverso la lettura dei dati emersi nel corso del periodo pandemico, soprattutto in relazione alle misure di sanità pubblica adottate.

Il Dott. Paolo Cogorno (Psicoanalista Junghiano, Psicoterapeuta, Dottore in ricerca in Neuroscienze, con attività di ricerca presso Facoltà Medicina e Chirurgia di Genova, in ambito neurologico e psichiatrico, già Vicesindaco del Comune di Maissana dal 2019 al 2022 e Sindaco dal 2022 al 2023, attualmente Consigliere Comunale in carica) ha esposto la sua relazione sulla “Psicodinamica dell’Emergenza di Massa nel periodo Pandemico Covid19”.

Ad entrambi gli appuntamenti sono stati ad intervenire con proprie relazioni l’ASL 4 Chiavarese, l’Associazione Ligure dei Giornalisti e l’ANCI Liguria: purtroppo, nessuno di questi ambiti sono intervenuti. 

L'associazione ha organizzato questa iniziativa con l'auspicio che essa possa scrivere una pagina nuova di questa vicenda, improntata ad un maggior spirito di collaborazione, confronto e ascolto tra le parti coinvolte, quanto meno a livello territoriale, e ristabilire un clima di fiducia fra istituzioni, esperti e cittadinanza, finalizzato al bene comune.

Di seguito potete visionare i contributi video di questi eventi e consultare il materiale presentato nelle relazioni del Convegno.

- Video: introduzione di Anna Pettinaroli (Comilva) e intervento di Paolo Cassina (regista), in occasione della proiezione del docufilm "Non È Andato Tutto Bene";

- Video dell’intervento del Dottor Alberto Donzelli, “Valutazioni sulla gestione pandemica attraverso la lettura dei dati: bilanci di sanità pubblica”;

- Video dell’intervento del Dottor Paolo Cogorno, “Psicodinamica dell’Emergenza di Massa nel periodo Pandemico Covid19”;

- Slide del Dottor Alberto Donzelli;

- Slide del Dottor Paolo Cogorno;

- EUGENIO MONTALE – SATURA - “La Storia” (1971).