arrow-down
tris

Immagina la nuova pandemia ... PUOI!

01 February 2024

Testo tratto da alcuni articoli di John Lake[1] apparsi recentemente sul portale “Courageous Discourse”[2]:

Ralph Baric: JS Bach of Viral Genetic Engineering: SARS-CoV-2 is the culmination of UNC professor's lifetime of study and work, 27 gennaio 2024;

Another Ralph Baric Lecture: "Imagining the Next Flu Pandemic – and Preventing it!" delivered in 2018, 28 gennaio 2024

SARS2 Fingerprint Found In 2018 Proposal: Synthetic assembly method posited in 2022 paper found in DEFUSE draft, 30 gennaio 2024

 

Ho pensato a Bach stamattina mentre esaminavo gli articoli e le conferenze registrate di Ralph Baric, professore di epidemiologia, microbiologia e immunologia dell'UNC a Chapel Hill[3]. Come per il grande compositore, così per Baric, gran parte della sua comprensione e creatività derivavano naturalmente dalla sua straordinaria diligenza.

Per oltre trent’anni, Baric ha studiato e armeggiato con i coronavirus nel suo laboratorio, cercando modi per renderli infettivi e patogeni per gli esseri umani con il presunto obiettivo di sviluppare ANCHE vaccini per contrastarli. Pochissime persone al mondo sarebbero in grado di mantenere un focus così importante su un argomento specifico per un periodo di tempo così lungo. Per avere un’idea del suo lavoro è opportuno visionare la conferenza che tenne nel 2007, “The Synthetic Creation & Genetic Engineering of SARS[4].

Il professor Baric è diventato così, con un lavoro di quasi trent’anni, l’autorità preminente sui coronavirus e sulla loro alterazione genetica.

Nella famosa conferenza del 2018, “Immaginare la prossima pandemia influenzale – e prevenirla![5] possiamo evidenziare alcuni passaggi illuminanti per quanto accaduto poi nel 2020:

video

 

  1. Al minuto 10:50, parla della creazione di virus chimerici simili alla SARS in laboratorio.

Tre di questi potrebbero replicarsi perfettamente e utilizzare i recettori umani per l’ingresso. … Se prendessi un topo che ha un recettore umano invece del recettore del topo, questi virus sarebbero letali. Quindi hanno chiaramente il potenziale per creare malattie letali.

  1. Al minuto 19:00, parla del passaggio seriale di virus attraverso le linee cellulari dei topi, processo che rende il virus più patogeno. Ricordiamo come nelle e-mail scambiate tra Anthony Fauci, Francis Collins e un gruppo di eminenti virologi all'inizio di febbraio 2020[6], questi rivelarono le loro preoccupazioni sul fatto che SARS-CoV-2 fosse il risultato del passaggio seriale in laboratorio, sebbene, sempre costoro, non abbiano mai manifestato questa preoccupazione nei loro documenti o in altri comunicati ufficiali.
  2. Verso il minuto 26:00, parla della fisiopatologia della malattia da “coronavirus emergente” e menziona specificamente i coaguli di sangue e la presenza di citochine nei polmoni. Si noti che questo è stato esattamente ciò che è accaduto in una parte della popolazione che si ammalò gravemente di COVID-19. Medici come Peter McCullough, Pierre Kory e Paul Marik (e molti altri nel mondo, N.d.R.) sostenevano fortemente il trattamento di queste terribili condizioni con corticosteroidi e anticoagulanti. Tutti questi medici furono pesantemente perseguitati (licenziati dal lavoro e vessati dalle società mediche) per aver tentato di aiutare i loro pazienti.
  3. Al minuto 30:35, il professor Baric afferma che lo sviluppo di vaccini per i coronavirus della SARS: “potrebbe richiedere mesi, anni o decenni. Le tecnologie più recenti ridurranno un po’ questo [tempo di sviluppo], ma questo sarà poi complicato dalla patologia immunitaria indotta dal vaccino e dal potenziamento o dalla variazione antigenica indotta dal vaccino ...

Il ruolo centrale di Baric (e non solo, N.d.R.) emerge anche dallo straordinario rapporto della giornalista investigativa di "Right to Know", Emily Kopp, che ha ottenuto le prime bozze della proposta di sovvenzione DEFUSE, scritta dal presidente dell'EcoHealth Alliance Peter Daszak e altri, e presentata al Agenzia per i progetti di ricerca avanzata della difesa (DARPA) nel 2018.

Consigliamo vivamente di leggere il rapporto di Kopp, intitolato “Gli scienziati statunitensi hanno proposto di creare virus con caratteristiche uniche del SARS-CoV-2 a Wuhan[7]. Il seguente passaggio va dritto al nocciolo della questione:

I documenti rivelano per la prima volta che un virologo che lavora con il laboratorio di Wuhan ha pianificato di progettare nuove proteine spike, in contrasto con il lavoro pubblico della collaborazione volto a inserire intere proteine spike nella spina dorsale virale. Il testo della proposta indica che questo lavoro potrebbe aver coinvolto virus non pubblicati, generando proteine spike ingegnerizzate non pubblicate. Questo virologo americano, il Prof. Ralph Baric dell’Università della Carolina del Nord, doveva progettare venti o più proteine “chimeriche” legate alla SARS ogni anno della proposta, e da due a cinque virus correlati alla SARS ingegnerizzati a lunghezza intera. I documenti precedentemente riportati da US Right to Know[8] mostrano che parte della sperimentazione potrebbe avvenire segretamente a Wuhan a un livello di biosicurezza inferiore a quello specificato nella sovvenzione, apparentemente per risparmiare sui costi.

La proposta del professor Baric di svolgere il lavoro del Dr. Frankenstein sui virus legati alla SARS non sarà una sorpresa per coloro che hanno familiarità con i suoi articoli fondamentali sulla creazione di virus chimerici legati alla SARS utilizzando procedure di guadagno di funzione. Ma la vera rivelazione la troviamo in una prima bozza della proposta DEFUSE, nel seguente passaggio:

image

 

Il passaggio evidenziato in blu è ESATTAMENTE la procedura di assemblaggio postulata da Valentin Bruttel, Alex Washburne e Antonius VanDongen nel loro articolo del 2022 intitolato “L'impronta digitale dell'endonucleasi indica un'origine sintetica della SARS-CoV-2[9].

All'epoca l’articolo di Bruttel et al. fu accolto con scherno dagli eminenti virologi Edward Holmes e Kristian Anderson, che lo definirono “assurdità confezionate” e “biologia molecolare da asilo”. Tutti noi ricordiamo però che, con straordinaria energia criminale, gli stessi sono stati attori chiave nell’occultare l’origine di laboratorio della SARS-CoV-2 dal febbraio 2020.

Per anni, Peter Daszak e i suoi compagni virologi si sono occupati di modificare e potenziare i coronavirus dei pipistrelli per renderli infettivi e patogeni per l’uomo. Voglio credere che la creazione del SARS-CoV-2 e il suo rilascio accidentale o deliberato da un laboratorio finiranno per essere annoverati tra i più grandi crimini della storia.

Ci vorrà un po’ di tempo prima che i nostri finti politici e gli sconsiderati giornalisti dei media mainstream lo riconoscano, “ma alla fine, la verità verrà fuori”!

 

 

[1] Scrittore e coautore con il Dr. Peter McCullough del portale https://petermcculloughmd.substack.com/, "Il coraggio di affrontare il COVID-19: prevenire l'ospedalizzazione e la morte combattendo il complesso biofarmaceutico".

[2] https://petermcculloughmd.substack.com/p/ralph-baric-js-bach-of-viral-genetic?utm_source=profile&utm_medium=reader2; https://petermcculloughmd.substack.com/p/another-ralph-baric-lecture?utm_source=post-email-title&publication_id=1119676&post_id=141112175&utm_campaign=email-post-title&isFreemail=true&r=1ok80y&utm_medium=email; https://petermcculloughmd.substack.com/p/sars2-fingerprint-found-in-2018-proposal?utm_source=profile&utm_medium=reader2

[3] https://www.unc.edu/

[4] https://www.youtube.com/watch?v=F1iwN2wI8m0

[5] https://www.youtube.com/watch?v=UuERPvBFfco

[6] https://theintercept.com/2023/01/19/covid-origin-nih-emails/

[7] https://usrtk.org/covid-19-origins/scientists-proposed-making-viruses-with-unique-features-of-sars-cov-2-in-wuhan/

[8] https://usrtk.org/covid-19-origins/american-scientists-misled-pentagon-on-wuhan-research/

[9] https://www.biorxiv.org/content/10.1101/2022.10.18.512756v1.full.pdf

CC

IN EVIDENZA