arrow-down
comunicato stampa

Comunicato Stampa

02 September 2020

Rif. COM_20200902_1 

COMUNICATO STAMPA

Manifestazione del “Popolo delle Mamme”,
5 settembre 2020, Piazza Bocca della Verità, Roma  

 

Rimini, 2 settembre 2020  

COMILVA sostiene l’iniziativa promossa dal “Popolo delle Mamme” il 5 settembre 2020 in piazza Bocca della Verità a Roma.

Difendere il diritto alla libera scelta, alla libera informazione e alla tutela dei danneggiati da vaccino è da sempre la nostra missione.

Le motivazioni che sottendono alla manifestazione sono, pertanto, le nostre motivazioni, tanto più in questo momento dove linee guida, disposizioni e procedure per il rientro a scuola contrastano fondamentali diritti e libertà dei bambini e degli adolescenti e si ripercuotono in maniera importante sul nucleo familiare.  

Siamo convinti della necessità di unire tutte le forze sane di questo Paese per contrastare con intelligenza e forza d’animo ogni deriva verso forme di autoritarismo mascherato dalla presunta tutela della salute pubblica. Stiamo combattendo la buona battaglia per la libertà di scelta vaccinale, siamo pronti a combattere ogni altra battaglia che si radica sugli stessi principi.

Siamo consapevoli che altre iniziative sono già in cantiere e si svolgeranno nei prossimi giorni, settimane e nei prossimi mesi: assistiamo a un risveglio progressivo delle coscienze.

La società prende consapevolezza della necessità di un nuovo corso: la comunità è fatta di persone, il bene comune non è un’entità astratta, governata da esperti o comitati scientifici. Le persone non sono organismi disponibili per sperimentazioni o controlli di massa: le persone hanno diritti umani inalienabili, inderogabili, insopprimibili.

Nessuno vuole eludere la responsabilità e la consapevolezza del vivere comune, della condivisione dei rischi, della partecipazione attiva alla gestione della comunità. Invece chi utilizza etichette di comodo come no-vax, no-mask, negazionismo ed altro, vuole semplicemente eludere domande scomode, non vuole rendere conto del proprio operato, chiede l’immunità e la protezione verso ogni possibile conseguenza del proprio agire, mascherandosi dietro l’ufficialità di protocolli e procedure mai veramente condivise, quanto meno frutto di visioni tecnocratiche parziali e ristrette della vita umana, se non altro.

Tutto ciò è inaccettabile e per questo motivo COMILVA sostiene iniziative di pacifica protesta civile come quella del “Popolo delle Mamme”: chi può partecipi con dignità e rispetto a questo evento.  

Staff COMILVA

CC

CONTENUTI CORRELATI

COVID, Dall'Italia, Dal Mondo, Ricerca scientifica
COVID, Dall'Italia, Dal Mondo, Ricerca scientifica
COVID, Dal Mondo, Ricerca scientifica

IN EVIDENZA